Violentò una donna di 43 anni: giovane appena maggiorenne condannato a due anni e mezzo

408

Specchia – È stato condannato a due anni e mezzo di reclusione il 18enne di Specchia che avrebbe obbligato con la violenza una donna di 43 anni ad avere con lui un rapporto sessuale.

I fatti risalgono allo scorso 26 luglio quando il ragazzo (R.P.) dopo aver adocchiato la donna all’interno di un locale la inseguì e la fermò per strada usandole violenza.

Ridotta la richiesta del Pm

Il giudice, nel processo celebratosi con rito abbreviato, ha ridotto la richiesta del pm che aveva invocato una condanna a quattro anni con le accuse di violenza sessuale e lesioni personali.

Il giovane, scarcerato dopo la condanna (era ai domiciliari dal 13 settembre) non ha negato l’accaduto specificando però come la donna fosse consenziente. In seguito al fatto, però, la vittima ha sporto denuncia facendosi medicare le ferite subite e documentando anche un forte stato di agitazione.