Venticinquesimo di sacerdozio, festa per quattro parroci nella Diocesi di Nardò-Gallipoli

A Casarano c'è anche il saluto della parrocchia di San Domenico a don Antonio Schito

7701
Il vescovo Fernando Filograna

Nardò – Diocesi di Nardò-Gallipoli in festa questo fine settimana, per ricordare un mercoledì di 25 anni fa, quando (era il 28 settembre 1994) quattro giovani di nemmeno 25 anni furono ordinati sacerdoti: si tratta di mons. Giorgio Chezza (di Matino, ora primo consigliere presso la Nunziatura apostolica in Italia), don Giuseppe De Simone (parroco ad Aradeo), don Fabrizio Rizzo (parroco a Galatone), mons. Tommaso Sabato (Casarano). Non poté ordinarli preti il vescovo di allora, il compianto mons. Aldo Garzia, perché già gravemente malato (morì, infatti, di lì a poco), che delegò per l’attuale arcivescovo di Otranto Donato Negro.

Mons. Giorgio Chezza a Matino

Mons. Giorgio Chezza sarà festeggiato nella parrocchia “San Giorgio martire”, a Matino, domenica 29 alle 10,30 con una Messa presieduta dall’arcivescovo mons. Emil Paul Tscherrig, nunzio apostolico in Italia e nella Repubblica di San Marino: alla cerimonia sarà pure presente il vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli, mons. Fernando Filograna.

Don Giuseppe De Simone ad Aradeo

Don Giuseppe De Simone

Preceduto da diversi appuntamenti (a partire da martedì 24, sul tema della famiglia e della comunità, che si concluderanno, sabato 28, con una veglia i preghiera presieduta dal vescovo Filograna) don Giuseppe De Simone (di Nardò) festeggerà i 25 anni di sacerdozio nella sua parrocchia di “San Nicola vescovo”, ad Aradeo, con una Messa solenne, domenica 29 alle ore 19. Molto intensi i 25 anni da prete di don Giuseppe, che ha conseguito baccellierato e licenza in Teologia (con specializzazione in antropologia teologica ad indirizzo pastorale) con il massimo dei voti e la lode. Ha maturato già dai tempi del seminario diverse esperienze formative, specie nel campo dello scoutismo e dell’assistenza sanitaria. Più volte vicario parrocchiale, è stato anche vicedirettore del seminario di Nardò, assistente ecclesiastico Agesci, vice direttore ufficio amministrativo diocesano e attuario nel tribunale ecclesiastico diocesano, docente di Pastorale familiare nella Scuola diocesana per operatori pastorali, vicario foraneo della Forania SS.mo Crocifisso, direttore diocesano dell’ufficio di Pastorale familiare, e membro del Consiglio presbiterale, del Consiglio pastorale diocesano e della Commissione presbiterale della Regione Puglia.

Don Fabrizio Rizzo a Galatone

Sabato 28 settembre alle ore 19 sarà invece il cardinale originario di Galatone Fernando Filoni a festeggiare il 25° di sacerdozio di don Fabrizio Rizzo, con una Messa nella parrocchia “SS. Cosma e Damiano Martiri”. Nato a Copertino il 22 maggio 1968, dopo il ginnasio, a Nardò, ha proseguito gli studi liceali nel seminario regionale di Taranto per poi proseguire quelli di teologia presso il seminario regionale dell’Italia meridionale di Napoli.  Vicario parrocchiale a Copertino e a Galatone, è poi subentrato come parroco a don Mimino Colazzo (che morì improvvisamente nel 2004), dopo essere stato amministratore della chiesa dei “SS. Medici Cosma e Damiano”. È stato nominato di recente parroco del Sacro Cuore di Gesù nella frazione di Boncore e all’Assunta di Torre Lapillo, dove farà l’ ingresso il 19 ottobre alle 18,30.

Mons. Tommaso Sabato a Casarano

Domenica 29 settembre, durante la Messa delle 19, mons. Tommaso Sabato festeggerà il 25° anniversario dell’ordinazione presbiterale nella sua parrocchia “SS. Giuseppe e Pio” di Casarano. Formatosi nel seminario minore di Nardò, ha poi proseguito gli studi liceali nel seminario di Taranto, per poi completare quelli di Teologia, a Posillipo, presso la Scuola dei Gesuiti; ha conseguito pure la laurea in Teologia fondamentale presso l’Università Gregoriana, a Roma. Molto intensi anche i suoi 25 anni da sacerdote, come risulta dai delicati incarichi tuttora ricoperti: è, infatti, esorcista diocesano e direttore della Scuola per diaconi permanenti, e nel 2012, su proposta di mons. Domenico Caliandro (ora arcivescovo a Brindisi) è stato nominato “Cappellano di Sua Santità” con il titolo di monsignore. Per otto anni vicario parrocchiale al “Cuore Immacolato” di Casarano, è membro del Consiglio presbiterale e da 17 anni parroco nella chiesa “SS. Giuseppe e Pio”. Dal 2013 è Superiore dei Servi del Cenacolo di Casarano.

A Casarano don Antonio Schito cambia parrocchia

Sempre a Casarano, sabato 28 settembre alle ore 19 si celebrerà la messa di ringraziamento per i 20 anni di ministero sacerdotale svolti nella parrocchia di San Domenico da don Antonio Schito (nella foto), ora nominato collaboratore della parrocchia del “Cuore Immacolato di Maria”, sempre in città. Il prete di Casarano è stato la prima guida pastorale della parrocchia di Sant’Antonio di Padova a Parabita e nell’ottobre 2017 ha festeggiato i 50 anni di ordinazione.