Università del Salento, psicologi in ascolto per gestire l’emotività da Coronavirus

509
Fabio Pollice

Lecce – L’Università del Salento mette a disposizione la propria comunità accademica – familiari compresi – per venire incontro alle difficoltà “emotive” dettate dalla crisi sanitaria in atto a causa del contagio da Coronavirus.

Su impulso del rettore Fabio Pollice, in 16 tra docenti, dottorandi e assegnisti, tutti iscritti all’Albo degli psicologi, saranno a disposizione del personale e degli studenti (e dei loro familiari) “che sentissero il bisogno di parlare con qualcuno delle proprie paure, preoccupazioni, senso di solitudine”.

L’equipe

Si tratta di Paola Angelelli, Omar Gelo, Rossano Grassi, Marika Iaia, Emanuela Ingusci, Sara Invitto, Gloria Lagetto, Flavia Lecciso, Annalisa Levante, Tiziana Marinaci, Chiara Valeria Marinelli, Paola Pasca, Giulia Piraino, Simone Rollo, Fulvio Signore e Claudia Venuleo: questi professionisti risponderanno al numero 0832/299100, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18 grazie anche al supporto tecnico dell’ufficio Reti e fonia della Ripartizione tecnica e tecnologica.

«Non si intende sostituire in alcun modo i servizi professionali, ma – sottolinea Pollice – rispondere a un’esigenza che sento sempre più diffusa. Nonostante le risorse personali e familiari, nonostante le tecnologie digitali che aiutano a essere informati e impegnati, quest’emergenza può mettere a dura prova. L’ho potuto constatare rispondendo al telefono e alle e-mail di tanti. Essere ascoltati da persone competenti, con le quali condividere dubbi, paure, riflessioni, può aiutarci a superare i momenti di difficoltà».