Una rivista e uno spettacolo per raccontare la Xylella ai bambini: il progetto del Cea Posidonia di Ugento con le scuole di Alliste, Taurisano e Copertino

1194

Ugento – Il futuro dell’olivicoltura salentina e pugliese dopo la Xylella consegnato alle nuove generazioni, alle loro speranze e al loro entusiasmo: questo il messaggio che ha voluto lanciare il progetto “Ripiantiamo… da qui!”, conclusosi nei giorni scorsi con una cerimonia di chiusura presso l’auditorium della scuola media di Alliste.

Promosso dal Centro di educazione ambientale Cea Posidonia (di Ugento) in collaborazione con Coldiretti, il progetto ha coinvolto gli istituti comprensivi “Italo Calvino” di Alliste e Felline (scuola capofila), “San Giuseppe” di Copertino e Polo 2 di Taurisano.

I lavori dei bambini in una rivista

Il percorso si è sviluppato nel corso dell’anno fra laboratori didattici sull’innesto e la Xylella, uno spettacolo di marionette e giornate in campagna (presso l’azienda agricola “Lucrezia”, a Ugento), dove i bambini hanno gettato i semi per un intero nuovo uliveto, piantumando 150 esemplari di leccino, varietà resistente alla Xylella.

Pubblicità

Il progetto, inoltre, ha portato alla realizzazione di una rivista (si può sfogliare online qui) che raccoglie una selezione dei tanti lavori realizzati dai bambini nel corso dell’anno sui tema della Xylella e della cultura dell’olio d’oliva. Durante la cerimonia di chiusura ad Alliste la rivista è stata presentata ai bambini delle scuole coinvolte (tutte presenti all’appuntamento) e gli stessi ne hanno ricevuto una copia, insieme agli attestati di partecipazione.

Il segretario della sezione ugentina di Coldiretti Tonino Cerfeda ha sottolineato al riguardo: “Il lavoro svolto dai bambini e dalle scuole dà un segnale importante: questa rivista e il progetto ‘Ripiantiamo… da qui!’ sono stati portati in Regione, citati dalle associazioni di categoria per spiegare a chi governa che nel Salento c’è un ampio fronte di mobilitazione che parte dalle scuole, dalle famiglie, dalla gente, e chiede azioni concrete contro la Xylella”.

Uno spettacolo di marionette per raccontare la Xylella

Al centro dell’evento finale lo spettacolo portato in scena dalle esperte del Cea Posidonia Maria Grazia e Roberta Strafella, con il coinvolgimento dei bambini. “L’obiettivo – spiegano le ideatrici dello spettacolo – è stato raccontare in maniera un po’ più ludica, adatta ai bambini, il progetto sulla Xylella che il Cea Posidonia stava portando avanti. Così abbiamo scritto una fiaba, ‘Il falco e l’ulivo’, e l’abbiamo raccontata con delle marionette molto semplici, che i bambini stessi possono ricreare”.

“Lo spettacolo che portiamo in scena questa mattina ad Alliste (sopra il video, ndr) è basato sui laboratori sviluppati nel corso del progetto e vede come protagonisti un falco, un ulivo sano che poi si ammala e la sputacchina, personaggio quest’ultimo che abbiamo voluto rappresentare simpaticamente, per far capire ai bambini che non è il cattivo della storia: la sputacchina non è la responsabile della Xylella, è solo il vettore”.

Al centro Francesco Manzari, fra Mino Pierri (a sinistra) e Tonino Cerfeda (a destra)

Il direttore di Coldiretti: “Bambini futuro di questa terra”

Presenti alla cerimonia di chiusura anche il presidente del Cea Posidonia Mino Pierri, la dirigente del Comprensivo di Alliste Filomena Giannelli e il direttore provinciale di Coldiretti Lecce Francesco Manzari, che ha dichiarato: “È come se questi bambini fossero 110 nuove piante di ulivo: rappresentano il futuro di questa terra in termini di produttività, di verde, di ambiente, di rispetto del territorio. Complimenti a chi ha ideato il progetto, al Cea Posidonia e al suo presidente Mino Pierri”.

Ospiti d’onore i bambini della scuola primaria “Don Milani” di Montalbano (frazione di Fasano, Brindisi). “Siamo felici di essere qui ad Alliste – ha commentato la docente dell’istituto brindisino Maria Lombardo. – Questo percorso didattico-formativo è importante per la valorizzazione dell’ulivo, albero a noi tanto caro che in questi ultimi tempi sta subendo le conseguenze della Xylella Fastidiosa. Siamo convinti che i bambini, venendo a conoscenza del problema, possano essere sostenitori di questi ‘Giganti buoni’. Per tutti noi è un messaggio di speranza”.

Al termine della giornata, un gruppo di bambini in rappresentanza delle varie scuole coinvolte ha poi visitato il frantoio di Giovanni Melcarne, a Gagliano del Capo.

Il 12 dicembre Premio alle eccellenze dell’olivicoltura

“Ripiantiamo… da qui!” si inserisce nel più ampio progetto “Extravergine in Puglia 2019”, che è giunto alla sua decima edizione e che il 12 dicembre propone un altro evento.

Al Teatro “Tito Schipa” di Gallipoli, ore 20, si terrà infatti la cerimonia di consegna dei premi alle eccellenze che operando in vari settori – giornalismo, associazioni di categoria, imprenditoria, mondo della scuola e della ricerca – si sono distinte nella tutela e valorizzazione del patrimonio economico e culturale rappresentato dall’olio d’oliva.

 

 

Pubblicità