Una ricetta salentina e Mattia Reho (da Racale) conquista il 4° posto ai mondiali della pizza, su oltre 400 partecipanti

5691
Mattia Reho quarto ai Mondiali della pizza 2019

Racale – Un successo che profuma… di casa: alla 28esima edizione dei Campionati mondiali della pizza che si sono svolti nei giorni scorsi a Parma, il giovane pizzaiolo racalino Mattia Reho conquista il 4° posto su 424 partecipanti alla gara di “Pizza classica”.

A portarlo ai piedi del podio è stata una ricetta tutta pugliese: la pizza che Mattia ha realizzato per l’occasione si chiama infatti “Casa mia” e ha fra i suoi ingredienti prodotti semplici, sintesi dell’eccellenza della gastronomia pugliese. “Ho preparato un impasto con semola senatore Cappelli e tipo 1 – spiega Reho – e come condimento ho usato salsa di pomodoro giallo, bieta ripassata all’aglio e peperoncino, capocollo di Martina franca, finocchio fresco, stracciatella di burrata, pecorino canestrato e una riduzione di vino caramellizzato”.

Il mio obiettivo iniziale era entrare nella top 100, invece è andata molto meglio di quanto mi aspettassi. È una gioia immensa, che ancora non riesco a realizzare”, aggiunge. Per il ragazzo, che ha deciso di trasferirsi a Eindhoven per fare un’esperienza di lavoro in Europa, c’è la soddisfazione di essersi fatto valere fra pizzaioli provenienti da tutta Italia e dall’estero. “Dopo questo 4° posto che per me è una vittoria a tutti gli effetti, potrò migliorare quello che ho già fatto in passato e guardare al futuro con maggiori prospettive”, conclude.

Pubblicità
Pubblicità