Un viaggio dentro la storia e le emozioni

1613

Taurisano. Scoprire il proprio territorio attraverso un viaggio, non a bordo di veloci auto ma di vecchie e lente carrozze (oggi quasi tutte sostituite) delle Ferrovie del Sud est.  Lo hanno scoperto i ragazzi della III C  dell’Istituto comprensivo di Taurisano nel corso di un progetto portato a termine due anni fa: l’allestimento di una mostra permanente nelle sale della stazione ferroviaria Ugento-Taurisano con un originale progetto di riutilizzo “In viaggio col treno-Museiamo”. “Viaggiando sulle orme del passato”, il titolo della mostra, sintesi di un percorso attraverso il Salento “con le valigie  colme di ricordi”. I ragazzi guidati dai loro docenti Valeria Baglivo e Marilena De Pietro, hanno toccato con mano quanto possa essere ricco di notizie, esperienze, ricordi e suggestioni letterarie un viaggio sui binari della ferrovia locale.

Trovano spazio sulla ricerca cronache recenti e passate, l’inaugurazione della stazione di Gagliano del Capo il 16 ottobre del 1911, le dispute per il nome delle stazioni, la cronologia dell’apertura delle varie tratte ( Novoli- Nardò il 27 maggio 1907; Nardò-Casarano  il 16 ottobre 1910; Casarano-Gagliano il 4 novembre1911); tutte le tappe di un percorso iniziato con la legge del 25 aprile del 1932 n. 459 quando le Ferrovie dello Stato diedero in concessione  le linee salentine alla società per  le Ferrovie del Sud Est. La rete era suddivisa in sette linee in contatto tra di loro. La ricerca dei ragazzi arriva fino alle ultime soluzioni, quelle che prevedono l’uso di treno+bus+bici per continuare, in sella alle due ruote, a percorrere le piste ciclabili una delle quali passa proprio dalla stazione di Taurisano.

I ragazzi della III C