Un libro per ricordare il parabitano Tommaso Nicoletti, maestro di karate prematuramente scomparso

3236
Il maestro Tommaso Nicoletti

Parabita – Un omaggio per non dimenticare il primo “Maestro” che portò lo stile giapponese del karate Kyokushinkai in Italia: è fresco di stampa il volume “Dedicato al nostro Maestro Tommaso Nicoletti appassionato del Tameshiwari e Juyu Kumite”, scritto a quattro mani dai maestri Gianni Paolo (di Casarano) e Giorgio Panzeri (di Collepasso).

Il libro (405 pagine) è diviso in due parti e ripercorre la vita del parabitano Nicoletti, prematuramente scomparso a 64 anni nel 2016 in seguito a una malattia.

Vita e passioni di Nicoletti

Nella prima parte del volume si trova la biografia di Nicoletti (con foto e relative descrizioni degli eventi): si raccontano gli esordi nell’arte del karate Kyokushinkai in Svizzera, l’abnegazione verso i primi allievi, i contatti avuti in Giappone con il karateka e scrittore Masutatsu Oyama e con l’intera Europa. In questa sezione trovano spazio anche i memorial organizzati subito dopo la scomparsa del maestro.

Nella seconda parte, invece, vengono sviscerate le tecniche che caratterizzano la nobile arte del karate Kyokushinkai, che Nicoletti insegnò con dedizione ai suoi allievi.

È il risultato di un lungo cammino di tarde notti e lunghe mattinate. Il lavoro ci ha visti impegnati per oltre un anno, durante il quale, intenso è stato l’impegno di ricerca e di approfondimento di tutti i dettagli” affermano gli autori Gianni Polo e Giorgio Panzeri.