Un album di figurine per scoprire il Salento: “Fantafolletto” sbarca a scuola, anche a Casarano, Maglie e Porto Cesareo

829

Lecce – Storia, luoghi e cultura del Salento raccontati ai bambini con un album di figurine: si chiama “Fantafolletto” l’albo che ha per protagonisti i piccoli Nina e Giorgio, cui danno vita le illustrazioni di Francesca Cosanti.

Il progetto è realizzato dalla cooperativa Espera e dall’agenzia di comunicazione Behave Adv, con il sostegno di Regione Puglia, Teatro pubblico pugliese e Piil Cultura.

Gallipoli, Leuca, Nardò e le altre tappe del viaggio

Diviso in sei aree geografiche, l’album racconta per immagini e brevi testi l’avventura di Nina e Giorgio all’inseguimento di “lu Laurieddhu”, il magico folletto al quale devono strappare il cappello rosso per conquistare il tesoro che custodisce.

Una caccia al tesoro che diventa viaggio fra i luoghi e le storie del Salento: si parte da Lecce e dintorni, per spostarsi verso la Grecìa salentina, fra meraviglie barocche e naturali (come l’oasi delle Cesine); sul versante adriatico si fa tappa ai laghi Alimini (Otranto), a Castro, Maglie e Giurdignano, fra menhir e grotte.

Scendendo verso Finibusterre, ci sono le ville di Leuca, la quercia vallonea di Tricase, il borgo gioiello di Specchia e le Centopietre di Patù. E poi Gallipoli, la serra di Sannicola e i mosaici della chiesa di Casaranello, fino al parco di Portoselvaggio, al centro storico di Nardò e al mare di Porto Cesareo.

Le figurine sbarcano a scuola

“Fantafolletto” è un progetto pensato a fini didattici, con un approccio però ludico: ogni capitolo dell’album si chiude infatti con quiz, indovinelli, cruciverba, giochi e curiosità che possono offrire ai docenti spunti per approfondimenti in classe.

Diverse le scuole che hanno già adottato l’albo: fra queste, nel Sud Salento ci sono l’Istituto comprensivo di Porto Cesareo, il I Circolo “Principe di Piemonte” di Maglie, e il Comprensivo Polo 2 di Casarano.