“Tutte le poesie d’amore sono ridicole”, Josè Pascal di Comuncè

1994

Tutte le poesie d’amore sono ridicole.
Figuriamoci la poesia di un umile poeta innamorato,
Ridicola!
Ridicolo a trent’anni credere al Natale.
Ridicolo saltellare per strada stringendoti la mano.
Ridicolo oggigiorno scriver mille lettere d’amore.
Ridicolo il mio sorriso fluttuante.
Ridicola l’eterna promessa di amarti per sempre.
Ridicolo non ragionare ma ascoltare il cuore.
Ridicolo fidarsi solo delle tue carezze.
Ridicolo emozionarsi al tuo sol pensiero.
Ridicolo perdersi fra l’odore del tuo cuscino.
Ridicolo apprezzare tante cose della vita solo grazie a te.
Ridicolo progettare il nostro futuro in questa società liquida.
Ogni notte nel mio letto sospiro, felice di essere Ridicolo.

Josè Pascal di Comuncè – Botrugno

 

Pubblicità
Pubblicità