Truffa e furti in serie negli appartamenti: la condanna si allunga per un 45enne di Casarano

2146

Casarano – La condanna si aggrava e gli arresti domiciliari si allungano. Quest’oggi, nel giorno della Vigilia di Natale, i carabinieri hanno bussato alla porta del 45enne di Casarano Luigi Bevilacqua, già ai domiciliari per altre causa, per un nuovo provvedimento di arresto relativo, questa volta, ad una condanna maturata per una serie di furti in abitazioni e per il reato di truffa, reati commessi tra Otranto, Maglie, Cutrofiano e Casarano tra il marzo 2010 ed il settembre 2015. L’uomo dovrà scontare ai domiciliari due anni, nove mesi e 17 giorni di reclusione, con una multa di 700 euro da pagare. La precedente condanna è relativa ad una truffa congegnata dal 45enne insieme alla moglie nell’ambito del settore del commercio del bestiame: i due erano riusciti ad escogitare un sistema con il quale raggirare ignari acquirenti che, per evitare ipotetici controlli da parte dei Nas, finivano per pagare somme considerevoli ai truffatori di Casarano.

Pubblicità