Triduo pasquale a Parabita, con il “diorama” esposto nella chiesa del Crocifisso

2277

 

Parabita – Potrà essere ammirato durante il periodo pasquale il “diorama”, ovvero il “Presepe di Pasqua” esposto a Parabita all’interno della chiesa del Crocifisso. L’opera è stata realizzata dall’esperto parabitano Mimino Stanca. Il lavoro, interamente prodotto in sughero, da un paio d’anni è stato donato alla confraternita di San Luigi Gonzaga (priore Agostino Negro).

L’antico sodalizio, che ha sede proprio nella chiesa del Crocifisso, ha reso nuovamente visibile ai fedeli l’opera nella Domenica delle Palme. «Gesù nell’orto degli ulivi, l’ingresso di Cristo a Gerusalemme, l’ultima cena, l’incontro con Ponzio Pilato, la Crocifissione e la Resurrezione, costituiscono i momenti salienti del “diorama”», afferma Stanca.

Il triduo pasquale

Il santuario di Parabita

Nel pieno rispetto delle normative sulla sicurezza sanitaria, è stato anche diramato il calendario del triduo di Pasqua, con l’orario delle diverse funzioni liturgiche (con le relative dirette Facebook) che si terranno nelle rispettive comunità ecclesiali: chiesa Matrice (parroco don Santino Bove Balestra di Nardò); Sant’Anna (don Gianni Cataldo di Matino); Sant’Antonio (don Albino De Marco di Casarano); basilica della Coltura (rettore padre Francesco Marino).

La messa “in Coena Domini” del Giovedì santo sarà alle 18 in chiesa Madre e in basilica e alle 19 presso le parrocchie di Sant’Anna e di Sant’Antonio. Venerdì 2 aprile, per la Passione e Morte di Gesù, il programma prevede l’Ufficio delle letture e le lodi mattutine: alle 8 al santuario e alle 8.30, a Sant’Anna e a Sant’Antonio. Alle 13, nella Matrice, seguirà la meditazione sulle ultime ”Sette parole di Gesù in Croce”. La funzione verrà poi riproposta alle 14.45, presso la chiesa di Sant’Antonio. Alle 15, a Sant’Anna, è in programma la liturgia della “Passione del Signore” che invece verrà celebrata alle 17, sia nella parrocchia San Giovanni Battista e presso la basilica. Intorno alle 19 avrà luogo invece presso la chiesa di Sant’Antonio.

Nella giornata di Sabato santo, seguirà l’Ufficio delle letture: alle 8 in basilica e alle 8.30 a Sant’Anna e a Sant’Antonio. La “Veglia pasquale”, avrà inizio alle 19 in tutte e tre le parrocchie della città. Alle ore 20, si terrà, invece in basilica. Nel giorno di Pasqua le celebrazioni saranno alle 8.30 alla chiesa del Crocifisso, presso la Matrice, a Sant’Anna e a Sant’Antonio. E poi, alle 10.30 a  Sant’Anna e alle 11 a Sant’Antonio e in chiesa Madre. La sera, alle 19, a Sant’Anna, nella Matrice e a Sant’Antonio. In basilica, invece, le messe si svolgeranno alle ore 8, 11,17.30 e 19.