Tricase: zeppole in corsia, tende per il triage, raccolte fondi e distributori chiusi. Tutte le iniziative in città contro il Coronavirus

500
Tende per il triage all’ospedale di Tricase

Tricase – Zeppole di San Giuseppe distribuite al personale medico dell’Ospedale “Cardinale Panico” e ai Carabinieri in servizio presso la locale Compagnia, il tutto nel severo rispetto delle restrizioni anti contagio imposte dal decreto ministeriale.

È questo il gesto che, nella giornata di lunedì 16 marzo, ha addolcito i difficili momenti che in queste ore le realtà ospedaliere stanno vivendo.

Non solo zeppole: dagli “Amici di Fabrizio Aspromonte” mille euro per l’ospedale

L’iniziativa è stata presa dall’associazione “Amici di Fabrizio Aspromonte” di Tricase, presieduta da Paolo Musarò e nata per ricordare il giovane docente – molto noto nell’ambiente della movida salentina per i trascorsi da deejay – morto il 23 gennaio 2018 a Folgarida (Trento) in un incidente sciistico.

La distribuzione delle zeppole è stata realizzata in collaborazione con la pasticceria tricasina “Dolcemente Cakedesign”. Oltre alla donazione dolciaria, l’associazione “Amici di Fabrizio Aspromonte” ha effettuato un bonifico di mille euro a beneficio dell’ospedale “Cardinale Panico”.

Triage e raccolta fondi per le Terapie intensive

Nella mattinata di mercoledì 18 marzo, presso l’ospedale di Tricase è stata allestita una nuova area triage con tende esterne, funzionale a fronteggiare l’emergenza Coronavirus. I lavori sono stati ultimati grazie all’intervento coordinato dal Coordinamento provinciale del volontariato di Protezione civile di Lecce, con i volontari della Protezione civile di Marittima e di Corsano.

Intanto continua la gara di solidarietà a sostegno dell’ospedale “Cardinale Panico”. L’iniziativa, promossa dai consiglieri dell’Unione dei Comuni “Terra di Leuca” per intensificare i presidi di Rianimazione e incrementare le Terapie intensive del nosocomio tricasino, registra a oggi circa 380 donatori e 13.500 euro raccolti.

Distributori automatici e mercato chiusi: le iniziative in città contro il Coronavirus

Carlo Chiuri

Il Sindaco Carlo Chiuri ha comunicato sul suo profilo Facebook la chiusura dei supermercati per tutta la giornata di domenica 22 marzo. “La grande e media distribuzione di generi alimentari e misto rimarrà chiusa l’intera giornata. Un grazie sincero ai gestori per la convinta adesione offerta all’iniziativa dell’Amministrazione comunale. Iniziativa – conclude il Sindaco – che tende a diminuire al minimo vitale la probabilità di contagio da COVID-19”.

Ieri, mercoledì 18 marzo, il Sindaco ha invece comunicato la decisione di disporre la chiusura dei distributori automatici fino al prossimo 3 aprile, per impedire assembramenti di ragazzini. Chiuso fino al 3 aprile anche il mercato settimanale del martedì.

Nei giorni scorsi è stata poi sospesa la sosta tariffata su tutto il territorio comunale fino al 25 marzo, “per garantire la sicurezza del personale ausiliario e dei cittadini costretti a spostamenti per motivi di primaria necessità e agevolare gli operatori sanitari in servizio presso l’ospedale Cardinale Panico”, spiega sempre Chiuri.