Taviano, tra uscenti e centrodestra spunta “Ora!”, movimento civico con Paola Ria

889

Taviano – Tra i 21 Comuni salentini al voto quest’anno c’è anche Taviano dove fervono i preparativi in vista della tornata elettorale della prossima primavera, con un panorama che vede al momento tre liste in gestazione.

Tre parole per indicare un radicale e auspicato cambio di rotta sono state scelte da un neocostituito gruppo politico della Città dei fiori: “Ora! Iniziativa politica”, un movimento che si autodefinisce civico e volto a rinnovare il governo locale per eliminare “l’immobilismo” degli ultimi anni.

Cambiamento il segno del nuovo gruppo

“Abbiamo voglia di cambiare il paese – sostiene Paola Ria, avvocato tra i fondatori del movimento – rimasto uguale, secondo noi, a dieci anni fa. Non ci piace la parola “rottamare” ma c’è una generazione, che è la nostra, che può dare tanto: è una questione di energia”.

Il gruppo sul finire del mese scorso ha utilizzato una sua pagina facebook per presentarsi ai concittadini con un giornale; in rete si possono leggere spunti e riflessioni della stessa Ria (“Un futuro di bellezza”) e quelle di Cristina Belloni, Carlo Pasca, Donatello Pisanello, Emanuela Chetta, Giancarlo Panico, Marco Piscopiello, Alberto Pisanello e Paola Donateo, oltre all’intervento di Alessandro Delli Noci (“Rimboccarsi le maniche e ripartire”), assessore allo Sviluppo economico e alle Politiche giovanili della Regione Puglia.

Lontani dai partiti

Nessun apparentamento con partiti tradizionali anche se i trascorsi politici di alcuni degli esponenti rimandano a vicinanze ad aree pd e simili. ““Ora!” è un movimento civico aperto a tutti coloro volessero contribuire a creare una valida alternativa”, si ribadisce puntando con occhi piuttosto critici all’Amministrazione di Giuseppe Tanisi e Francesco Pellegrino.

“A Taviano c’è ancora una visione fortemente conservatrice – continua Paola Ria – dove l’Amministrazione comunale si è adagiata senza slanci, senza aver dato risposte ai cittadini su Mancaversa e Taviano Città dei fiori, ad esempio, arrancando anche sul verde pubblico, tradendo le aspettative e dando origine a un sentimento di delusione”, concludendo che si tratta di “un giudizio negativo”, precisa Ria, “espresso esclusivamente sull’operato dell’Amministrazione comunale, non sulle persone”.

Altre due liste in arrivo

Data per scontata la ripresentazione per un secondo mandato di Tanisi con numerosi uscenti, si è al lavoro anche nell’ambito del centrodestra classico, intorno alla ricandidatura dell’ex Sindaco Carlo Portaccio.

Mattia Chetta