Taviano: l’area parcheggio di via Toti intitolata a Giuliano Teseo, il medico di tutti

994
Giuliano Teseo

Taviano – In paese i più anziani lo ricordano come “Ton Giulianu”, medico di famiglia molto amato dai pazienti che l’hanno conosciuto nel periodo in cui esercitava, fra gli anni ’40 e ’90 del secolo scorso, quando si spostava a bordo della sua mitica Vespa. Lui, il dottor Giuliano Teseo, è stato un medico d’altri tempi, in un’epoca in cui la medicina era ancora una missione. Per ricordarlo, l’Amministrazione comunale ha deciso di intitolargli l’area parcheggio di via Toti, a due passi da corso Vittorio Emanuele II.

Professionista umano e generoso. Nato ad Alezio nel 1921, fin da bambino Giuliano Teseo mostrava un carattere dinamico ed era pieno di voglia di fare. Quando era libero da impegni scolastici, aiutava il padre a confezionare acqua gassata e bibite che venivano distribuite dall’azienda di famiglia. Frequentò il liceo classico “Quinto Ennio” di Gallipoli e si iscrisse poi alla Facoltà di Medicina e Chirurgia a Bari, laureandosi a pieni voti. Lavorò prima all’ospedale gallipolino “Sacro Cuore di Gesù” e in seguito – dopo il matrimonio con la tavianese Lina Portaccio – si trasferì a Taviano, aprendo uno studio medico dotato di moderne apparecchiature diagnostiche. Aperto al dialogo e ai rapporti umani, erano tanti i pazienti che da tutto il Salento prendevano appuntamento per una sua visita. Uomo di grande generosità, aiutava i meno abbienti portando loro aiuti materiali ed evitando di farsi pagare la parcella. Chi l’ha conosciuto racconta che, dopo aver visitato i pazienti la mattina, raccomandava loro di fargli trovare, la sera, la porta socchiusa, perché prima di andare a dormire avrebbe fatto una capatina per sincerarsi delle loro condizioni. Non riuscì a superare una grave crisi cardiaca e un intervento al cuore, morendo all’età di 73 anni.

Pubblicità