Taviano, 735mila euro dal Ministero dell’Interno per un nuovo sistema di videosorveglianza

906
Il Sindaco Giuseppe Tanisi e l’assessore Marco Stefano

Taviano – Sicurezza urbana e contrasto dell’illegalità in primo piano grazie a un articolato sistema di videosorveglianza, promosso dall’Amministrazione comunale con l’impegno, in particolar modo, dell’assessore Marco Stefano e dell’Ufficio Lavori pubblici, che ha elaborato un progetto ad hoc.

L’intervento sarà finanziato con 735mila euro dal Ministero dell’Interno, che coprirà i costi del progetto sulla sicurezza sottoscritto con il prefetto di Lecce lo scorso 15 giugno, all’indomani dell’incendio di due auto nel giardino del vice sindaco Francesco Pellegrino.

I punti di installazione delle videocamere saranno numerosi – garantisce l’assessore Stefano. – Si va dalle strade del centro fino alla periferia del paese, nei dintorni dei luoghi di aggregazione sociale come le scuole e le chiese. Verranno monitorati tutti i punti di ingresso alla città di Taviano e alla Marina di Mancaversa. Un controllo capillare verrà effettuato nelle zone industriale e artigianale, insieme ai due mercati, ortofrutticolo e floricolo”.

Pubblicità

Naturalmente non tralasceremo i punti nevralgici della nostra Marina – conclude l’assessore. – Sarà insomma un grande passo in avanti per la nostra città in termini di sicurezza, e non ci fermeremo qui, ma continueremo a lavorare in questa direzione”. Anche il Sindaco Giuseppe Tanisi si sofferma sul finanziamento che consentirà “una maggiore sicurezza sulle nostre strade e nei luoghi pubblici – aggiunge – fungendo da deterrente ad atti vandalici o di microcriminalità, per una più serena e civile convivenza”.

Pubblicità