Su 83 nuovi contagiati, 56 risiedono nel Barese: il Covid cammina. Nel Leccese 6 positivi tra persone in transito già isolate

144

Gallipoli – Duecentoquattro i ricoverati, con una curva ascendente sia pure piuttosto lentamente; dei 6.449 casi confermati, di attivi ce ne sono 1.678; i deceduti  fermi a 570 dall’inizio dell’epidemia: per grandi numeri questo il quadro odierno in Puglia  dopo gli ultimi rilevamenti.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 2.955 tamponi da cui sono affiorati 83 casi. Ben 56 di questi si sono registrati nel Barese. Andando più a fondo si rileva che 36 casi derivano da contati diretti con contagiati da Covid 19 già noti; dei restanti venti si sta cercando di ricostruire la catena d’infezione.

Terza vittima nella Rsa tarantina

Segue il Foggiano con 14 positivi, tra cui quattro provenienti dalla Sicilia, tre con sintomi rivelatisi fondati; gli altri tramite contatti diretti. Piccoli numeri per le province di Bat (3), Brindisi (2), Taranto (39. Da quest’ultima realtà arriva la notizia del terzo decesso della Residenza sociale assistita di Ginosa Marina (una ospite 95enne).

Nel Leccese i positivi al coronavirus sono sei, tutti e sei classificati dall’Asl di Lecce come cittadini temporaneamente presenti nel Salento, già in isolamento in un centro di accoglienza a seguito di recenti sbarchi di migranti. Il servizio di prevenzione effettua tutti i controlli del caso come al solito, su persone provenienti da parti anche lontane del mondo e spesso in transito in Italia.