Storie narrate e antichi mestieri: le serate a tema a Castrignano del Capo e dintorni

1105

Castrignano del Capo – Secondo appuntamento, a Castrignano del Capo, con la rassegna “Identità e territorio” a cura dell’associazione Liquilab con il patrocinio del Comune. Sabato 4 agosto all’interno del Borgo Terra, a partire dalle ore 21, la serata sarà animata da storie di vita, poesie, canti, leggende, musiche e antichi mestieri. Per l’occasione sarà aperto il frantoio ipogeo con la partecipazione e l’esibizione della scuola di teatro dell’associazione Liquilab diretta dal regista Ippolito Chiarello.

La serata dedicata Cosimo De Nuccio La prima serata della rassegna, sabato 28 luglio, dal titolo “Meraviglie e sapori senza tempo” ha visto come protagonista la storia dello storico panettiere Cosimo De Nuccio con un ricco programma voluto e organizzato dalla figlia Anna. «Chi ha nel sangue l’arte deve avere la possibilità di dimostrarlo, per questo – afferma la signora De Nuccio –  nella realizzazione di questo progetto si è pensato di valorizzare gli artisti locali che sono la vera ricchezza del nostro territorio». Per l’occasione l’associazione Liquilab ha ridisegnato, con canti e racconti, la storia di Cosimo, “panettiere per passione”. Il progetto di Giuseppe Ricchiuto con la direzione di Ornella Ricchiuto (presidente di Liquilab) è stato sviluppato grazie alla collaborazione di Ippolito Chiarello, attore e regista, e  Anna Cinzia Villani, cantante e danzatrice della tradizione orale salentina.

I prossimi appuntamenti della rassegna saranno il 13 agosto a Giuliano di Lecce, con canti e storie popolari animati da Anna Cinzia Villani e recitati da Rosanna Coletta, il 19 nell’incantevole Torre di Salignano con il coro Liquilab diretto da Anna Cinzia Villani ed il 24 di nuovo a Giuliano, in piazza Castello, con la ventata d’Africa portata da “My songs” di Dauda Amin Kabia.

Pubblicità

 

 

Pubblicità