Spaccio di droga, guida “alterata”, furti ed evasioni dai domiciliari nelle operazioni dei carabinieri di Gallipoli

1147

Gallipoli – Carabinieri della Compagnia di Gallipoli impegnati su più fronti, nel corso degli ultimi giorni, nel contrasto a varie forme di criminalità.

Il 44enne F.P. è stato deferito in stato di libertà perché trovato in possesso di tre involucri contenenti nel totale circa 25 grammi di marijuana, oltre ad un bilancino di precisione ed anche un’agenda utilizzata per organizzare nel dettaglio l’attività di spaccio.

Spaccio di droga

In possesso di 4,11 grammi di eroina sono stati trovati il 51enne G.P. ed il 44enne C.P., oltre ad un bilancino di precisione e 320 euro in contanti, quale presunto provento dell’attività di spaccio. Nel totale sono state segnalate in Prefettura 16 persone per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti. In due, M.E. di 51 anni e A.T. di 42, sono stati fermati dai militari nel tentativo di forzare la porta d’ingresso di un immobile di edilizia popolare al fine di occuparlo abusivamente.

Il 39enne F.T. è stato deferito per violazione colposa dei doveri inerenti la custodia delle cose sottoposte a sequestro per aver distrutto alcune parti meccaniche di un autocarro che gli era stato sequestrato.

Evasione dai domiciliari 

Il 38enne M.S.A. H. è stato deferito per il reato di evasione perché non trovato in casa dai carabinieri pur essendo soggetto al regime della detenzione domiciliare; stessa limitazione per il 42enne E.M. che non è stato trovato presso il luogo di lavoro né ha poi fatto ritorno a casa.

Era, invece, in casa con persone non conviventi il 37enne F.L. sottoposto pure lui al regime dei domiciliari ed impossibilitato a ricevere visite; il 43enne A.S. è stato trovato in giro per Galatone pur essendo destinatario di un foglio di via obbligatorio che per la durata di tre anni gli impediva di tornare in quel centro.

Furti e guida alterata

Il 39enne G.F. è stato deferito per non aver denunciato l’acquisto  di un fucile; Il 25enne C.C. è stato individuato quale responsabile del furto di una Peugeot 208 ferma in sosta a Copertino mentre il 52enne T.M. si è reso responsabile del furto di energia elettrica con un allaccio abusivo alla rete.

Patente di guida ritirata e veicolo sequestrato per il 23enne D.S. fermato ad Alezio in evidente stato di alterazione alcolica essendosi pure rifiutato di sottoporsi ai prescritti controlli, mentre il 60enne S.M. è risultato positivo all’assunzione di alcol effettuata in seguito ad un incidente stradale: anche per lui patente ritirata ed autovettura affidata al proprietario.