Franca Chierici

Ugento. Un atto di generosità permette al Comune di diventare proprietario di un uliveto di 33 ettari. La signora Franca Chierici, vedova dell’avvocato Renato Cocola, il 29 dicembre ha firmato l’atto notarile con il quale ha donato i terreni di località “Montecolomi” appartenuti al marito, ricadenti in parte nel parco naturale “Litorale di Ugento”.

Il Comune si è impegnato ad utilizzare l’area – del valore di circa 500mila euro – per realizzare un parco agrario pubblico intitolato alla memoria dell’avvocato, scomparso il 12 aprile del 2011.

Residente a Bologna, Renato Cocola era legato a Ugento e al Salento da un affetto particolare. Aveva ereditato dal padre i terreni donati sui quali insiste parte di una vecchia masseria che oggi versa in stato di forte degrado.

Pubblicità

Secondo quanto riportato nell’atto che la signora Chierici ha sottoscritto dinanzi al notaio Rosario Pallara di Tricase, il Comune di Ugento non potrà vendere o frazionare il terreno, che dovrà essere, invece, utilizzato esclusivamente per la realizzazione del “Parco agrario Renato Cocola”, ispirato ai principi dell’agricoltura sociale.

«Quello della signora Chierici è stato un bel gesto – commenta il sindaco Massimo Lecci – che rende onore alla memoria dell’avvocato e a tutta la città. In collaborazione con Coldiretti, stiamo procedendo con il progetto. Contiamo di coinvolgere altri enti, come Regione e Provincia».

Secondo le disposizioni contenute nell’atto notarile, nel parco saranno realizzati, tra le altre cose, un centro di pet-terapy e una fattoria didattica con laboratori per avvicinare bambini e ragazzi all’agricoltura.

A tale scopo, si prevede la ristrutturazione della masseria.  Sarà prestata particolare attenzione ai cosiddetti “frutti minori”, in collaborazione con l’orto botanico dell’Università del Salento.

                                          PT

Pubblicità

Commenta la notizia!