Sono 14 e sotto controllo i focolai Covid in Puglia, l’ultima in una Residenza per anziani nel Foggiano

560

Gallipoli – Sono 14 i focolai in questo momento attivi in Puglia. L’ultimo si è registrato  ad Ascoli Satriano, provincia di Foggia, ancora una volta in una Residenza sociosanitaria assistita.

La Asl Foggia è impegnata nel monitoraggio continuo della criticità registrata presso una residenza per anziani nel Comune di Ascoli Satriano”, dice il direttore generale Vito Piazzolla. Il Servizio di igiene della zona ha già sottoposto a tampone tutti gli ospiti e gli operatori della struttura. Sono risultati positivi 15 ospiti sui 23 presenti e 7 operatori sui 14 complessivi.

Picco di contagiati nel Foggiano

Tutti sono stati presi in carico dalla Asl Foggia. Per 4 degli ospiti si è reso necessario il ricovero ospedaliero. È in corso una ulteriore verifica del rispetto degli standard di sicurezza adottati nella struttura”.

Tutti i focolai pugliesi ancora accesi sono “sotto controllo” ha dichiarato il direttore del Dipartimento promozione della salute, Vito Montanaro. Il dirigente ha anche corretto quanti hanno fatto paragoni tra il numero di contagiati registrati in questa fase e quello (pressoché uguale) dell’aprile scorso. Il confronto è sbagliato “perché la curva oggi è molto più bassa e ci sono molte meno persone ricoverate in ospedale. Le infezioni nelle Residenze per anziani restano comunque le più pericolose. “Il piano di agosto da 1.600 posti letto per acuti e post Covid – ha aggiunto Montanaro – ha un tasso di occupazione molto basso”.

Pochi test ma la percentuale è alta

Ad ogni modo, il bollettino di oggi si basa su 1.417 test che hanno rilevato 84 casi (il 5,85%), in gran parte a Foggia come si diceva, a Bari (29), nella Bat (25); uno nel Leccese, due nel Tarantino, dove c’è anche un morto.

La cronaca segnala un frate della Cattedrale di Bari positivo, dopo aver saputo di un simile esito per la sorella ed aver fatto il tampone. A Molfetta tre classi di studenti sono in isolamento. All’ospedale “Di Venere” di Bari Pronto soccorso di nuovo chiuso per una operazione di sanificazione. Chiuso il circolo tennis di Bari per un addetto alla ristorazione positivo.

(nella foto una delle prime Rsa colpita dal virus nel marzo scorso)