Affari con la Scu, società fittizia e attività turistiche a Gallipoli all’ombra delle slot machine: confiscati 3,5 milioni tra Racale e Melissano

3555
Racale – Slot machines, affari illeciti, frode al fisco e “prestanome”: torna sottosequestro un patrimonio del valore di oltre 3,5 milioni di euro riconducibile ai tre fratelli De Lorenzis di Racale.
L’operazione Hydra rappresenta l’epilogo delle indagini condotte dal Gico del Nucleo di Polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Lecce: vengono, infatti, disposti il sequestro e la confisca di tutte le quote societarie nonché dell’intero compendio aziendale, costituito, tra l’altro, da oltre 1500 slot machine dislocate nel centro e sud Italia,  3 conti correnti e 22 automezzi, oltre che denaro contante rinvenuto dai finanzieri per circa 384 mila euro.

I sigilli tolti ad aprile