Porto Cesareo – Pesce senza etichetta è stato sequestrato dai militari della Guardia costiera a Porto Cesareo. Nell’ambito dell’attività di controllo della vendita al pubblico di prodotto ittico, i militari dell’ufficio locale marittimo di Torre Cesarea, coordinati dalla Capitaneria di porto di Gallipoli e insieme a personale della Asl di Copertino, hanno verificato come all’interno di una pescheria vi fossero 35 kg di prodotto privo di tracciabilità pronto per la successiva vendita. In particolare sono stati posti sotto sequestro 18 kg di cozze pelose, 17 kg di mussoli e quattro vasetti contenenti polpa di ricci. la Guardia costiera rinnova l’invito rivolto ai consumatori al fine di consultare, sulle etichette, le informazioni sul prodotto acquistato per conoscerne la provenienza, in metodo di produzione e le altre indicazioni obbligatorie per legge.

Pubblicità

Commenta la notizia!