“Semplici emozioni”, la raccolta di poesie di Luigi Torsello con la prefazione di Francesco Gazzè

362

Specchia – Semplici emozioni”  è la nuova raccolta poetica di Luigi Torsello, autore nato di Specchia (nato ad Alessano nel 1959), arricchita dalla prefazione del paroliere Francesco Gazzè, noto anche per i testi di successo delle canzoni del fratello Max.

Con la prefazione firmata dal maestro Alessandro Quasimodo, la nuova raccolta poetica (edita da Aletti) fa parte della collana “I Diamanti”. «Lui le emozioni le conosce eccome, le insegue da sempre – scrive Francesco Gazzè – come i bambini inseguono le farfalle, correndo incontro a perdifiato fino a quando quelle non spariscono dentro un fiore, dietro certe piante o da qualche parte in mezzo al cielo. E lo sa, Luigi Torsello, che nessuno l’ha ancora inventata la maniera buona per trattenerle a sé come un possesso; perché le emozioni sono di tutti e di tutti restano, incalcate negli occhi della gente o annidate in qualche posto profondissimo nei paraggi del cuore; da lì non le schiodi».

Il volume e le “emozioni”

Francesco Gazzè

 Torsello, romano d’adozione, è un artista a tutto tondo essendo poeta, ma anche pittore, scultore e narratore. «Per far arrivare le mie emozioni privilegio il modo di scrivere le mie poesie quasi con le regole e le intuizioni dei mezzi della comunicazione visiva, perché è risaputo che un’immagine arriva prima di una spiegazione o di una descrizione, è più immediata», spiega.

Il volume appare interamente incentrato sulle emozioni: «È un libro consolante, che riporta la centralità della nostra sfera emotiva per vivere appieno la vita; un atteggiamento auspicabile in questo momento storico in cui l’umanità è pronta a ripartire, ma può riuscirci soltanto se presta ascolto ai bisogni più autentici».