Schianto sulla Statale 274: dolore e incredulità a Nardò per la morte di Sergio Anglano

1531
Sergio Anglano

Nardò – C’è dolore e incredulità a Nardò per la tragica scomparsa del 35enne Sergio Anglano, deceduto nella tarda serata di ieri per un frontale sulla statale 274: intorno alle 23 il giovane si trovava a bordo della sua Fiat 500 quando, per cause ancora da accertare poco dopo lo svincolo per Melissano, si è scontrato frontalmente con la Fiat 500 X di un 23enne di Melissano (rimasto solo lievemente ferito).

La parrocchia “Santa Maria degli Angeli” piange un fervente collaboratore, che lascia oltre ai genitori anche due fratelli e una sorella. «Era molto noto nell’ambiente della nostra Parrocchia – scrive su Facebook lo staff del parroco don Salvatore Casole – perché faceva parte del coro ed era presidente dell’Apostolato della preghiera. Una persona affabile, rassicurante, riservata ma amichevole».

Il ricordo

In poche righe il ricordo affettuoso di don Roberto Tarantino, direttore dell’ufficio comunicazioni sociali della diocesi di Nardó-Gallipoli: «Due immagini: ti ho insegnato a “fare l’incensiere”. E quel caffè che non abbiamo preso… Ciao Sergio». La comunità cattolica neretina si unisce unanimemente al cordoglio ricordando la sua dedizione al mondo religioso.
Anglano era impiegato in una residenza socio-sanitaria per anziani e precedentemente aveva lavorato come banconista in una macelleria: la data dei funerali del giovane sarà resa nota nelle prossime ore dopo l’espletamento degli accertamenti medico-legali sulla salma.