Risparmio energetico, in tutta la provincia di Lecce in arrivo 33 milioni di euro in cinque anni

1329

Lecce – Corposo piano di investimenti con circa 33 milioni di euro in arrivo in provincia di Lecce per opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile. Gli interventi sono spalmati nell’arco di cinque annualità, sino al 2024, e fanno parte di un piano nazionale previsto dalla nuova legge finanziaria dello Stato. Priorità verrà data ai progetti di adeguamento e messa in sicurezza di scuole ed edifici pubblici, efficientamento energetico della pubblica illuminazione e risparmio energetico.

I contributi previsti vanno da un minimo di 50mila euro ad un massimo di 250mila in base alla popolazione dei vari Comuni. In provincia di Lecce sarà il capoluogo a fare la parte del leone con cinque tranche da 170mila euro (850mila in totale).

Tutte le città

A seguire, tra gli altri, Gallipoli e Nardò per complessivi 650mila euro; Casarano, Galatone, Maglie, Matino, Racale, Taurisano, Taviano, Tricase e Ugento 450mila euro; Alessano, Alezio, Alliste, Aradeo, Castrignano del Capo, Collapasso, Corsano, Cutrofiano, Gagliano del Capo, Melissano, Neviano, Otranto, Parabita, Poggiardo, Porto Cesareo, Presicce-Acquarica, Ruffano, Sannicola, Scorrano, Tuglie 350mila euro ciascuno in totale.

Scendendo verso i paesi meno popolosi ecco Andrano, Botrugno, Castro, Cursi, Diso, Giuggianello, Giurdignano, Melpignano, Miggiano, Minervino, Montesano, Muro, Morciano, Nociglia, Ortelle, Palamariggi, Patù, Salve, San Cassiano, Sanarica, Santa Cesarea Terme, Seclì, Specchia, Spongano, Supersano, Surano, Tiggiano, Uggiano la Chiesa per 250mila euro ciascuno in totale.