Rifiuti abbandonati lungo le mura: “fototrappole” in azione a Gallipoli e fioccano nuove multe

527

Gallipoli – Nuove multe a Gallipoli per chi abbandona illecitamente i rifiuti. Sono ancora una volta le “fototrappole” sistemate nei punti strategici della città ad immortalare quanti non si fanno scrupolo di abbandonare, soprattutto lunga le mura, rifiuti di ogni tipo, dai sacchetti dell’indifferenziata nei cestini gettacarte, a scatole eingombranti.

Poche settimane dopo l’ultima azione condotta dalla Polizia locale, questa volta si registrano 16 nuove sanzioni.Infatti, sacchetti di immondizia conferiti nei cestini gettacarte posizionati lungo la cinta muraria, scatole e rifiuti ingombranti abbandonati lungo le mura e negli angoli della città sono stati immortalati dalle fototrappole e dalle videocamere posizionate nelle varie aree.

Le nuove sanzioni

Sono 16 in totale le sanzioni elevate nei confronti dei trasgressori gallipolini. «Abbiamo provato in tutti i modi a contrastare questo fenomeno – spiega il sindaco Stefano Minerva –  prima allertando e poi passando ai fatti. Mi dispiace dover denunciare pubblicamente quei pochi trasgressori che mettono in cattiva luce l’operato di tantissime persone perbene, ma abbiamo bisogno di mettere in un angolo gli illeciti. Una città come Gallipoli non può sopportare queste azioni».

Il Sindaco ricorda l’impegno degli ultimi anni nel contrastare il fenomeno rinnovando l’invito a conferire correttamente ogni tipo di rifiuto, anche perchè “il servizio porta a porta è puntuale ed in città abbiamo dislocato ben sei isole ecologiche in varie zone della città: non sporcare, non abbandonare rifiuti sono atti d’amore nei confronti della propria città, la propria casa». La promessa è quella che i controlli continueranno (insieme alle multe) “fino a quando il fenomeno non sarà del tutto emarginato”.