Quel “sogno di pace” che porta in Afghanistan. A Casarano il libro di Khalid Kakar

La presentazione del volume è il primo passo del progetto per la pace denominato "Make peace"

1395

Casarano – Dall’Afghanistan un messaggio di pace e di speranza al Salento e al mondo intero. Viene presentato quest’oggi, venerdì 23 novembre alle ore 18 nell’aula magna della scuola “San Giovanni Elemosiniere” di via Cavour il libro di Khalid Kakar dal titolo “Ho imparato dalle formiche. Il sogno di pace di un afghano in Italia”, curato dalla giornalista Ilaria Lia e pubblicato da Edizioni Esperidi. Oltre all’autore e alla curatrice, interverranno Attilio Pisanò, docente di Filosofia del Diritto e Diritti umani all’Università del Salento, e Alberto Nutricati, scrittore e giornalista. A seguire un rinfresco a base di specialità afghane.

 

La presentazione del volume è il primo passo di un progetto per la pace denominato “Make peace”, voluto dalla Scuola paritaria internazionale “San Giovanni Elemosiniere”, diretta da Lucia Saracino. Nel progetto, cui ha già formalmente aderito l’Istituto tecnico economico “De Viti De Marco”, saranno coinvolte le scuole della Provincia, con incontri e testimonianze. Alla fine del percorso sarà organizzata una marcia per la pace.

Il libro narra della vita di Khalid Kakar, giovane ingegnere proveniente da Logar, in Afghanistan, rifugiatosi in Italia nel 2010. L’autore, che la scorsa estate è stato il primo afghano residente a Casarano ad ottenere la cittadinanza italiana, ripercorre la sua vita di bambino, trascorsa tra le bombe e la paura, e quella di giovane uomo in fuga, desideroso di rifarsi una vita e costruire un futuro.