Gli studenti: “Vogliamo il nostro vecchio Nautico”

5375

GALLIPOLI. Manifestazione dei ragazzi dell’Istituto “Vespucci” indirizzo Nautico ( o trasporti e logistica, come ribattezzato recentemente)  questa matina intorno alle 9,30. Dal plesso di via della Provvidenza (Palazzo del fanciullo su lungomare Galilei) hanno raggiunto la vecchia sede di via Gramsci-lungomare Galilei.

Con gli striscioni gialli hanno espresso affetto per quel’edificio ormai cadente, e rabbia per quanto è stato deciso a Lecce: la Provincia ha definitivamente chiarito di non avere le risorse per quella ristrutturazione per cui resta la decisione originaria del governo provinciale di mettere in vendita l’immobile, una volta che il Comune di Gallipoli ne avrà modificato la destinazione d’uso (urbanisticamente, potrebbe diventare “strutture ricettive” e simili, quindi molto più appetibile).

Accompagnati da alcuni docenti che ne hanno lodato compostezza e organizzazione, gli studenti contestano la decisione della Provincia e rivendicano il diritto di riavere la “loro” scuola, in cui poter svolgere pienamente le attività didattiche, nell’attuale sede impedire da carenze strutturali e neanche possibili in sedi alternative di cui si è parlato (Media di via Milano o la sede del Tribunale, poco distante da via Gramsci).

“Basta con la provvisorietà” hanno detto studenti e docenti, rimarcando le potenzialità dell’indirizzo Nautico che riesce ancora a garantire prospettive occupazionali. Alla fine della manifestazione di protesta, una lunga fila di giovani ha cinto il vecchio istituto in un lungo ed ideale abbraccio prima di tornare in via della Provvidenza. Prossima iniziativa: una manifestazione pubblica con il comitato pro Nautico attivo da tempo e con la cittadinanza, chiamata a difendere una scuola storica di Gallipoli.