Pro loco Taviano, la presidente Macrì: “Bilancio chiaro e scuro”

2162
La presidente Mariangela Macrì
La presidente Mariangela Macrì

TAVIANO. Terminato il servizio di informazione ai turisti, svolto dalla Pro loco presso la sede estiva dell’Ufficio informazione e accoglienza di Mancaversa, si tirano i primi bilanci e si pensa al futuro. «Allo sportello si sono alternati due volontari della Pro loco – commenta la presidente dell’associazione, Mariangela Macrì – che hanno fatto fronte alle più svariate richieste. Quest’anno abbiamo registrato una sostanziale diminuzione della presenza di turisti nel mese di luglio, stabile invece agosto e un piccolo aumento a settembre. Questo potrebbe essere il segno di un cambiamento di costumi e di abitudini. La gente viene in bassa stagione per pagare di meno». E aggiunge: «La candidatura della città di Lecce a “Capitale della Cultura europea” ha sicuramente allargato la platea dei potenziali turisti, facendo conoscere il nostro territorio anche fuori dai confini nazionali».
La presidente della Pro Loco passa poi ad evidenziare le carenze e le difficoltà  del territorio tavianese: «Quasi tutti – continua Macrì – hanno lamentato la cronica mancanza di servizi alla marina: scarsi e non efficienti mezzi di trasporto, assenza dello sportello Bancomat e di una rete wi-fi libera».
La presidente della Pro Loco, infine, prospetta la possibilità di una continuazione nel servizio di informazione turistica anche a Taviano. «Abbiamo presentato al Sindaco la richiesta di gestione della sede principale dell’Ufficio informazioni nel palazzo Marchesale. Questo ci permetterebbe di progettare il nostro impegno nel lungo periodo, in collaborazione con gli amministratori, le associazioni e le aziende locali».