Prima portata al largo poi contro gli scogli: decisivi i soccorsi per una 45enne in balia delle onde

6212

Gallipoli – Salvataggio a dir poco rocambolesco stamattina, ad opera di alcuni bagnini dello storico lido “San Giovanni”: con un mare molto agitato che sta flagellando la costa salentina già da due giorni. I soccorsi arrivati dalla spiaggia sono stati decisivi per portare al sicuro una donna 45enne di Galatina.

La bagnante che era ospite dell’adiacente “Piccolo Lido”, era stata trascinata al largo dalle forti correnti marine che ad un certo punto l’aveano portata a ridosso degli scogli sotto la Torre San Giovanni. Senza più forze, la donna è stata sbattuta sugli scogli tra i due lidi.

Il fatto avrebbe avuto conseguenze ben più gravi, se non si fossero accorti per tempo dell’accaduto i bagnini del Lido “San Giovanni”: Salvatore Furio, che si è reso conto per primo della tragedia che stava per consumarsi, Piero Carrozza e Roberto Fiamma (terzo e quarto, da sinistra, nella foto), che, senza perdere un minuto, si sono tuffati con l’obiettivo di sottrarre la malcapitata alla furia delle onde.

Dopo non pochi tentativi, in cui hanno riportato essi stessi numerose escoriazioni agli arti e al corpo, i soccorritori sono finalmente riusciti a trarre la bagnante in salvo, dandola poi in consegna ai sanitari del servizio 118 sopraggiunti nel frattempo.

Ferite a spavento a parte, l’incidente si è risolto tutto con uno scrosciante applauso liberatorio dei bagnanti che affollano ancora numerosi la spiaggia, e il plauso compiaciuto verso i suoi bagnini da parte della direttrice del lido, Teresa Ravenna.