Il presepe “speciale” di Seclì: anziani, disabili e studenti insieme alla “Santa Laura”

1383

Seclì – È un presepe vivente davvero speciale quello della struttura sanitaria socio assistenziale “Santa Laura” a Seclì. Martedì 26 dicembre, alle 16.30, l’inaugurazione. Protagonisti della rappresentazione natalizia sono gli anziani e i disabili della struttura sita in via Aradeo dove soggiornano 140 ospiti residenziali più 40 diversamente abili. “La magia del Natale: un miracolo che si rinnova” è il titolo della prima edizione della manifestazione che, nei giorni scorsi, è stata presentata a Palazzo Adorno, a Lecce, nella sala conferenze della Provincia (ente che offre il proprio patrocinio) alla presenza del presidente Antonio Gabellone, dell’assessore al Welfare Paola Mita (di Nardò), del coordinatore della “Santa Laura” Roberto Fulgido, del proprietario Giuseppe Apollonio e del dirigente del liceo artistico “Ezio Vanoni” di Nardò, Antonio De Stradis. Insieme agli ospiti della struttura ci sono, infatti, anche gli studenti del “Vanoni” di Nardò, che hanno allestito gli spazi nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro. I liceali hanno curato le scenografie e la rappresentazione degli antichi mestieri. Presenti anche i docenti dell’area professionalizzante e gli studenti della terza A – scenografia, terza B – architettura e ambiente, quarta A-grafica che hanno seguito il progetto nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro e le educatrici professionali operanti nella “Santa Laura”. Il presepe vivente sarà aperto ai visitatori anche l’1 e il 6 gennaio, dalle 16.30 alle 18.30.

Pubblicità