Pontili spazzati via come fuscelli, mucchi di barche sfasciate: mare e vento non risparmiano Porto Cesareo

508

 

Porto Cesareo – Tra le zone più colpite dal maltempo – piogge torrenziali, forte vento e mareggiate – c’è da inserire anche Porto Cesareo. L'”allerta” arancione” peril ciclone mediterraneo ha spazzato via le barche dei pescatori ormeggiate ad un pontile terminato a 300 metri di distanza più a nord, sotto la spinta di vento e mare.

La darsena ha subito ingenti danni, così come alcune attività commerciali, come l’hotel “Lo Scoglio” (posto su un isolotto collegato da un pontile alla terraferma), dove si è verificato un cedimento della struttura muraria. I pali divelti, i muretti di recinzione abbattuti: anche il porto turistico di Ponente è stato colpito duramente. Un pontile della darsena lungo 60 metri, è stato sollevato e trascinato via dalla furia degli elementi meteo.

Completamente isolata Torre Lapillo

Situazione di emergenza anche nella frazione di Torre Lapillo, sommersa da detriti e completamente isolata a causa di strade impraticabili ostruite in più punti da alberi e detriti.

“La furia del maltempo ha messo in ginocchio le nostre coste e l’entroterra oltre ogni previsione – ha dichiarato il Sindaco cesarino Salvatore Albano (foto) – un disastro che al nostro risveglio non immaginavamo. Resta lo stato di allerta e ci siamo attivati per la conta dei danni, mettendo in campo mezzi e uomini per ridurre al minimo i rischi per le persone”.

Salta il mercato settimanale

La comunità cesarina già da questa mattina, con l’ausilio delle forze specializzate, si è rimessa al lavoro per ovviare ai danni che ammontano a centinaia di migliaia di euro. Con ogni probabilità sarà richiesta la dichiarazione dello stato di calamità naturale.

Niente mercato settimanale Intanto, per facilitare l’attività di recupero dei natanti e la messa in sicurezza dei luoghi per non esporre nessuno ad alcun rischio, visto anche l’impiego di mezzi pesanti, il mercato settimanale, in programma come di consuetudine nella mattinata di domani, giovedì 14, è sospeso.