Pestarono e accoltellarono un 20enne: in tre condannati ad oltre 25 anni di carcere

588

Galatone – Tre sentenze di condanna per complessivi 25 anni e quattro mesi sono state emesse a carico dei soggetti ritenuti responsabili dell’accoltellamento del 20enne Dario Potenza, avvenuto a Galatone nella notte tra l’11 e il 12 dicembre scorsi davanti ad un locale del centro.

Lo ha disposto la sentenza emessa dal giudice Edoardo D’Ambrosio riducendo le richieste del pubblico ministero che aveva chiesto 12 anni di reclusione per ciascuno dei tre imputati. Al giovane aggredito è stato riconosciuto il risarcimento del danno (da stabilirsi in separata sede) con una provvisionale da 10mila euro. «Un’aggressione bestiale, connotata da una ferocia inaudita da parte di tutti gli odierni indagati», scrisse il Gip presso il Tribunale di Lecce nelle ordinanze d’arresto.

Le condanne

Il 53enne Giuseppe Marzano (già coinvolto nel tentato omicidio di Marco Caracciolo nell’ottobre del 2012 davanti al bar “Elix” di piazza San Demetrio) è stato condannato a nove anni e quattro mesi mentre il 39enne Vincenzo Lanzillotto (noto per l’attività di spaccio) ed il 23enne incensurato Marco Colazzo a 8 anni ciascuno. I tre, tutti di Galatone e già arrestati lo scorso gennaio, contano ora in una possibile riduzione delle pene nel giudizio d’appello.

Particolarmente cruenti i fatti imputati ai tre quando il 20enne venne raggiunto dai suoi aggressori, a volto scoperto, all’interno del bar non riuscendo ad evitare il pestaggio e l’accoltellamento malgrado il tentativo di fuga dalla porta posteriore del locale ed il tentativo di nascondersi dietro un’auto parcheggiata per strada, su via Achille Costa, piccola traversa che collega viale XX Settembre a piazza San Sebastiano. Oltre ai calci e ai pugni, furono tre fendenti di arma da taglio alla schiena, ed infine un calcio al volto del giovane ormai agonizzante per terra, a procuragli la perforazione del polmone e a fargli rischiare la vita.