Pesca di frodo, controlli a tappeto a Castro e dintorni. Sequestrati due tonni rossi da 100 chili

345

Castro – Pescatori di frodo colti in flagranza di reato dalla Guardia costiera a Castro. In un caso, nelle acque antistanti il porticciolo, in una barca un pescatore aveva con se due tonni rossi per un peso complessivo pari a 100 chilogrammi: l’uomo non aveva, però, la necessaria autorizzazione ed i due esemplari sono stati sequestrati insieme al palangaro, l’attrezzo utilizzato per la pesca.  I due tonni sono stati donati a un’associazione caritatevole della zona dopo il parere di idoneità al consumo da parte del veterinario.

Sempre ieri mattina un altro pescatore di frodo è stato multato per l’utilizzo di attrezzi vietati, ovvero di una rete “derivante” lunga circa 200 metri. Per i due soggetti protagonisti degli illeciti è pure scattata pure una multa ciascuno da 5.000 euro.

Pubblicità