“Parità di genere: realtà o utopia?”, on line l’incontro formativo dell’Ordine degli avvocati con il Comune di Gallipoli

487
Paola Scialpi

Gallipoli – Uno spazio virtuale dedicato alle professioni è quello che prende vita giovedì 11 marzo, dalle ore 15.30 alle 18.30, nell’ambito della rassegna “Parole d’Ordine, il nuovo format dell’assessorato alla Cultura dedicato al mondo degli ordini professionali.

Il primo convegno sarà sul tema “Parità di genere: realtà o utopia?” organizzato dal Comune di Gallipoli in collaborazione con l’Ordine degli avvocati di Lecce e con la Fondazione dell’avvocatura leccese Vittorio Aymone.

Il primo tema

«Tema del primo appuntamento è la parità di genere intesa come l’assenza di ostacoli alla partecipazione economica, politica e sociale di un qualsiasi individuo. Essa non è solo uno slogan, ma è un diritto umano fondamentale e la condizione necessaria per un mondo prospero, sostenibile e in pace», fanno sapere i promotori.
L’incontro formativo verrà trasmesso sulla piattaforma Teams collegandosi al link che sarò inviato a quanti si iscriveranno attraverso il sistema “Riconosco”. L’Ordine degli Avvocati riconosce due crediti formativi più uno di deontologia per la partecipazione all’intero incontro (c’è il limite dei 200 partecipanti).

Gli interventi

I saluti istituzionali sono del sindaco di Gallipoli e presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva, del presidente dell’Ordine avvocati di Lecce  Antonio De Mauro, del collega avvocato Mario Fazzini, presidente del comitato Pari opportunità dello stesso Ordine e di Filomena Marisa Micale, presidente della commissione Pari opportunità del Comune di Gallipoli. Introduce e modera i lavori Fernanda Rita Vaglio, cultrice di Diritto privato all’Università di Pisa. Previsti gli interventi di Saulle Panizza, ordinario di Diritto Costituzionale all’Università di Pisa, Rita Perchiazzi, consigliera dell’Ordine avvocarti di lecce, don Luca Albanese, giudice del Tribunale ecclesiastico di Bari, Paola Scialpi, assessore all’armonia del Comune di Gallipoli e Serenella Molendini, consigliera di parità nazionale suppòlente