Ospedale di Scorrano: donazioni per potenziare Pediatria e Punto nascita

301

Scorrano – Si è svolta mercoledì 16 dicembre, presso l’atrio all’Unità operativa di Pediatria e Neonatologia dell’ospedale “Veris delli Ponti” di Scorrano, la cerimonia di benedizione e consegna di nuove strumentazioni medicali al reparto diretto dal dott. Carmelo Perrone.

A promuovere l’iniziativa le associazioni “Cuore e mani aperte – OdV”, che da venti anni opera all’interno di ASL Lecce su iniziativa del cappellano del “Fazzi”, don Gianni Mattia e l’associazione “Lorenzo Risolo onlus” presieduta da Sonia Chetta Risolo che, alla presenza del direttore sanitario di presidio Osvaldo Maiorano hanno consegnato al direttore del reparto Carmelo Perrone, un ecografo polmonare wireless di ultima generazione, e 12 poltrone allattamento per le neo mamme.

Le donazioni

Le strumentazioni medicali donate rientrano nel progetto “Ecografia polmonare e Covid” condiviso dalle due associazioni che hanno provveduto all’acquisto grazie alle risorse delle raccolte fondi, delle diverse iniziative organizzate e alle donazioni del 5×1000. Il progetto ha ricevuto il plauso di tutto il personale medico ospedaliero e del direttore generale della Asl Lecce Rodolfo Rollo.

«Quest’anno ci sono state diverse donazioni frutto di una grande collaborazione tra il territorio e l’ospedale e questo – ha dichiarato Maiorano – non può che far bene al territorio così come all’ospedale e ai bambini che noi curiamo».

Il Punto nascita

Il dottor Perrone sottolinea l’importanza delle strumentazioni anche perchè “nel presidio di Scorrano si sta tentando di creare un Punto nascita che dia risposte alla popolazione salentina, e soprattutto del centro e sud Salento. Dopo l’Ospedale di Lecce, con le 700 nascite registrate nell’ultimo anno, siamo diventati il Punto nascita più importante e la donazione delle poltrone allattamento diventa un’attenzione in più verso le neo mamme.

Perrone ricorda poi il progetto di permettere “sempre e comunque” l’allattamento materno, “anche nelle donne affette da Covid, ma asintomatiche”. Stessa importanza riveste la donazione dell’ecografo ultraportatile wireless di cui ora nel Salento è dotato solo l’ospedale di Scorrano. Il  sistema ecografico wi-fi consente di eseguire l’esame in sicurezza senza spostare i piccoli dai lettini e, nel caso, anche dalle loro case.

Soddisfatto per la collaborazione don Gianni Mattia: «Continua il proficuo sodalizio con l’associazione Lorenzo Risolo Onlus. Già lo scorso luglio abbiamo donato due ecografi alla Pediatria del Fazzi, ora si aggiunge questo ulteriore importante tassello e in un momento storico che ci tiene tutti col fiato sospeso questi gesti si vestono di un significato ancora maggiore».