Niente festa a causa del Covid, ma per i suoi 17 anni Marta realizza e fa recapitare 21 torte ai suoi amici

1412

Gallipoli – La classica festa di compleanno non si può fare a causa dell’emergenza sanitaria ed una 17enne di Gallipoli escogita una soluzione originale, e pure impegnativa, per sentire comunque vicini i suoi amici.

Protagonista della storia è Marta Muscaridola (il padre Vincenzo è originario di Matera), una ragazza del liceo “Quinto Ennio” di Gallipoli, frequenta la IV A, che non potendo organizzare (lo scorso 10 gennaio) la tanto attesa festa per l’ultimo compleanno prima della maggiore età, ha pensato bene di realizzare e far recapitare 21 cheesecake alla nutella ai suoi amici. «Lo stare distanti per forza di cose ci sta facendo soffrire tantissimo, per questo ho pensato a come poter in qualche modo annullare questa distanza imposta dalla pandemia. Tutto ciò con la “complicità” di madre. Praticamente abbiamo lavorato un giorno intero per poter realizzare tutte le torte», afferma la liceale.

La storia su Radio 2

Le torte sono state realizzate insieme alla madre Giulia ed accompagnate da un messaggio personalizzato per ognuno dei destinatari (non solo di Gallipoli ma anche di Tuglie, Taviano, Ugento, Alliste e Alezio), a dir poco sorpresi per l’omaggio ricevuto. A far sentire alla giovane tutto l’affetto degli amici ci ha poi pensato una chat in rete.

La singolare vicenda ha pure avuto eco questa mattina anche nel noto programma radiofonico “Il ruggito del coniglio” di Radio 2: «Un compleanno così capita una volta sola nella vita: mica puoi fare la festicciola a due a due!», hanno commentato gli storici conduttori Marco Presta e Antonello Dose, trovando in tal modo l’espediente per il filo conduttore delle telefonate degli ascoltatori.