Neonato sepolto nel giardino: indagata giovane badante trasferitasi nel Salento

470

Gallipoli – È indagata per infanticidio ed occultamento di cadavere una giovane badante di un paese dell’Est Europa, di recente trasferitasi in un paese del gallipolino. Le indagini dei carabinieri sono state avviate in seguito al ritrovamento del corpicino di un neonato in avanzato stato di decomposizione, all’interno di sacchetto nero ricoperto di terra e pietre, in un giardino di una casa in ristrutturazione a Cirò Marina, in provincia di Crotone. La ragazza ha prestato servizio in quell’abitazione sino alla fine dello scorso anno, prima di trasferirsi nel Salento, e per questo i sospetti sono subito ricaduti su di lei.

Sul corpicino del neonato è stata già eseguita l’autopsia nell’obitorio di Crotone. La ragazza ha raccontato ai carabinieri di essere rimasta incinta nel suo paese d’origine per poi partorire in casa, da sola, a Cirò. Sarebbe stata lei stessa, presa dal panico, a seppellire il piccolo nato già morto nel giardino.