Gallipoli – Torna anche quest’anno il tradizionale appuntamento con la “Giornata della speranza” promossa dalla Lilt. I volontari della sezione provinciale della Lega italiana per la lotta contro i tumori, con sede a Casarano, sono in piazza per proporre la vendita delle “stelle di Natale”. Al loro fianco, praticamente in tutte le piazze della provincia, molte altre associazioni di volontariato con l’obiettivo dichiarato di raggiungere e superare il traguardo delle 30mila piantine vendute. Si tratta della 26^ edizione della manifestazione di solidarietà organizzata per raccogliere fondi a sostegno delle attività e dei progetti della Lilt. Uno dei più importanti è il centro Ilma, la struttura polivalente per la lotta al cancro che sta sorgendo a Gallipoli, sulla strada per Alezio, in cui coesisteranno un Centro di ricerca per la prevenzione primaria, un’area per la Prevenzione clinica, una per la riabilitazione, un centro studi e biblioteca e una sala convegni per attività multimediali. La Lilt conta di completare la struttura entro il 2019.

In occasione della “Giornata della speranza“, verrà inoltre diffuso un  numero speciale del trimestrale “Lega contro i Tumori”, dedicato al tema della necessità di una ricerca libera e indipendente, “premessa indispensabile per condurre una lotta ai tumori incentrata sull’individuazione dei fattori di rischio presenti sul territorio”. La rivista pubblica anche un’intervista “a tutto campo” al prof. Silvio Garattini.

L’appello «Pur consapevole del momento critico che la società sta vivendo, la Lilt di Lecce chiede a tutti di fare uno sforzo per aderire alla campagna. Ciò servirà a garantire i servizi dei quali quotidianamente usufruiscono tanti cittadini, pazienti e familiari di pazienti; servizi offerti gratuitamente senza alcun finanziamento da parte di pubbliche istituzioni».

Pubblicità

La Lega tumori provinciale, presieduta da Marianna Burlando con il dottor Giuseppe Serravezza responsabile scientifico, ricorda i tanti servizi offerti dai circa 300 volontari, tra infermieri, psicologi, educatori e semplici cittadini. Dall’attività di sostegno psicologico a pazienti e familiari alle equipe di assistenza domiciliare, dal trasporto gratuito alla prevenzione clinica con le visite specialistiche (oltre 12mila prestazioni l’anno) negli ambulatori di Casarano, Lecce, Gallipoli, Maglie, Nardò, Veglie, Aradeo, Galatina, Collemeto, Copertino, Strudà, Martano, Alezio, Carmiano, Morciano di Leuca, Carmiano, Cavallino, Calimera, Leverano, Scorrano, Corigliano d’Otranto, Montesano Salentino, San Donato, Specchia, Melendugno, Uggiano la Chiesa, Ugento, Melissano e Arnesano.

 

 

Pubblicità

Commenta la notizia!