Nella chiesa della Madonna delle Grazie di Sannicola inaugurazione della pala d’altare dell’artista Franco Ventura

1354
Pala d’altare del maestro Ventura

Sannicola – Sei mesi di intenso lavoro hanno visto il maestro Franco Ventura impegnato nella realizzazione della pala d’altare inaugurata questa sera, dopo la messa delle 19, e posizionata nella navata centrale della chiesa (sulla destra sopra l’altare centrale) della Madonna delle Grazie.

L’opera rappresenta il Cristo della Divina Misericordia, alto 1 metro e ottanta, benedicente, con lo sguardo “che accusa e perdona – spiega l’artista -, per questo molto complesso da realizzare. Ho messo tutto il mio impegno e tutte le mie capacità acquisite in tanti anni di esperienza per realizzare l’incarnato, gli occhi e le ciocche di capelli”.

L’opera raccontata dall’artista

La pala d’altare è stata commissionata a Ventura nel periodo natalizio ed è stata realizzata in gran parte durante il lockdown: «Qualche giorno prima di Natale – racconta Ventura – don Massimo mi si è seduto accanto e mi ha parlato dell’opera che avrebbe voluto far realizzare poiché il fedele Antonio Romano aveva regalato una grande cornice in stile Liberty. Ho accettato con entusiasmo e trepidazione. Il primo febbraio mi hanno portato la grande tela e il 3 febbraio ho iniziato a lavorare».

«Ci sono stati giorni in cui ho lavorato molte ore e altri in cui ho dedicato il tempo a osservare con cura quanto realizzato, per correggere le imperfezioni e i difetti. Sono molto contento – prosegue Ventura – del lavoro fatto e soprattutto sono lusingato del posizionamento dell’opera all’interno della Chiesa maggiore».

Si tratta della settima pala d’altare realizzata dal maestro Ventura nel corso della sua lunga carriera artistica. Le altre sei si trovano a Lucugnano (Tricase)Barbarano (Morciano di Leuca)Alezio, Leverano, Tricarico (in provincia di Matera) e Capilungo (Alliste). Ventura, insegnante di educazione artistica in pensione, nel corso della sua carriera ha partecipato a rassegne nazionali e internazionali di pittura e pubblicato numerose raccolte di poesie. Sue mostre personali si sono tenute nelle principali città italiane.