Nardò, parte l’estate tra libri e artisti di strada

1597

circonauta-nardo-4Nardò. È “nato” il calendario di eventi e spettacoli, anche se a estate inoltrata (ritardo comune a molte città). In una conferenza stampa tenutasi ieri 6 luglio a Palazzo di città, il sindaco Giuseppe Mellone e l’assessore alla cultura Francesco Plantera hanno presentato il cartellone. Tutti eventi gratuiti, in linea con le politiche delle passate amministrazioni. «L’estate neretina più bella di sempre», l’ha definita il primo cittadino. Severa la replica di Lucio Tarricone del Centro Studi “Salento nuovo”: «Altro non è che un insieme senza filo conduttore, con le solite manifestazioni che negli anni passati venivano attaccate da Pippi. Niente di nuovo sotto il sole. Niente di “rivoluzionario”».

Il “menu” prevede eventi fino a fine settembre, quando a chiudere il cartellone a Santa Maria al Bagno sarà il Campionato italiano di Kajak, dal29 settembre al primo ottobre. In mezzo molti appuntamenti: il “Salento Book Festival”, fortunata e inedita per Nardò rassegna letteraria condivisa con Gallipoli e Corigliano d’Otranto, che da settimane ospita a Nardò grandi nomi della letteratura e dello spettacolo; ci saranno tra gli altri il giornalista del Fatto Quotidiano Andrea Scanzi (10 luglio), la blogger Selvaggia Lucarelli (18 luglio) e il maestro Beppe Vessicchio (21 luglio). Altro appuntamento la terza edizione del “Circonauta”, evento nato nel 2015: da oggi a domenica 9 luglio il centro storico sarà invaso da artisti di strada provenienti da ogni angolo d’Italia. Grande attesa poi per il concerto “Battiti live” di Radionorba domenica 23 luglio in piazza Diaz.

Il 7 agosto, sempre nel centro storico, per la prima volta farà tappa a Nardò il festival itinerante della “Notte della Taranta”, dove l’omonima orchestra si esibirà con il compositore napoletano Enzo Avitabile. Altri eventi, in alcuni casi presenti in città da un decennio a questa parte: la Cavalcata Storica (3, 5 e 6 agosto), il Festival Decò (25 agosto), il Memorial “Luigi Stifani” (Santa Maria al Bagno, 25 e 26 agosto), il Premio Battisti (Sant’Isidoro, 8 settembre), “Legumi in festa” (centro storico, 9 e 10 settembre). E ancora musei, escursioni guidate a bordo di ape calessino o catamarano tra mare, entroterra e Portoselvaggio e chiese del centro storico aperte di sera fino all’11 settembre.