Nardò e marine, il Natale è già tutto in un programma

1069

Nardò – “Nardò coi fiocchi” è pronta e da domani snocciolerà le iniziative ad oggi programmate dal Comune ed anche da associazioni, gruppi e parrocchie anche delle marine. Si parte l’8 dicembre, domani appunto, con la rassegna dell’Amministrazione comunale agganciata alla alla tradizione: via quindi con la fiaccolata organizzata in collaborazione con la Società operaia di mutuo soccorso, che partirà alle ore 18:30 da piazza Salandra. Il secondo appuntamento è pochi giorni al teatro comunale (ore 20,30) con “Natale in casa Cupiello”, famosa commedia tragicomica napoletana di Eduardo De Filippo e portata in scena dalla compagnia “La Busacca” di Casarano. Il ricavato della serata sarà devoluto in beneficenza.

Il fitto caldnario fissa per domenica 17 alle 20,30 in piazza Salandra “La musica per progettare il futuro”, promosso dall’Ufficio diocesano per la cooperazione missionaria in particolare in favore di “Missionispossible”: la costruzione di una scuola per i bambini del villaggio di Pajule, in Nord Uganda. Martedì 19 alle 20 al teatro  Apulia Film Commission e Comune hanno organizzato un talkshow con l’attore Alessio Boni, protagonista della fiction di Rai1 campione di ascolti La strada di casa. Mercoledì 20 e torna il concerto di Natale “Christmas Songs”, questa volta nella chiesa del Carmine (ore 20,30) con l’orchestra Acuti music e gli arrangiamenti del maestro Alex Zuccaro. Nel corso della serata ci sarà anche la presentazione del cd “Note di Natale”. Giovedì 21 dicembre, a partire dalle 15 in piazza Cesare Battisti, ancora solidarietà con “AbbracciAmiamoci”, un mercatino con i giocattoli e altri prodotti donati dai commercianti della città il cui incasso sarà devoluto ai bambini bisognosi segnalati dalle parrocchie; l’iniziativa è della Pro loco Nardò e Terra d’Arneo e dell’associazione “Quelli del 5 febbraio. Venerdì 22 dicembre, in cattedrale alle 20,30 Concerto di Natale, le più belle canzoni della tradizione natalizia interpretate da Gabriele Papadia. Sabato 23 alle 17 in piazza Salandra arriverà in volo Babbo Natale in un evento organizzato con il Gruppo speleologico di Lecce. Il 31 dicembre sarà il momento del Capodanno in piazza (a partire dalle 22,30) con tanta musica. Lunedì 1 gennaio altro concerto dell’Orchestra da Camera di Lecce e del Salento: appuntamento alle 20 in cattedrale.

“Nardò coi fiocchi” segnala poi una serie di altre manifestazioni che occupano più giorni, come il Mercatino in villa dall’8 al 10 dicembre (ore 9-22), in corso XX Settembre, in collaborazione con l’associazione “Girasole” e l’Unione dei commercianti.  A seguire dal 15 al 22 (ore 9-22) “Natale in chiostro”, altro mercatino ma di antiquariato al Chiostro dei Carmelitani, sempre in collaborazione con l’associazione Girasole.

Pubblicità

“La novità assoluta della rassegna, però, è Chiese Aperte Winter Edition – si sottolinea con soddisfazione nella kunga nota del Comune – ’niziativa che consentirà a tutti di visitare le chiese del centro storico (chiesa dell’Immacolata, chiesa di Santa Teresa, Basilica Cattedrale, chiesa di San Domenico, chiesa del Carmine) anche nelle serate di questo periodo di festività, analogamente a quanto avviene in estate”, secondo questo calendario: 9, 10, 16, 17, 23, 24, 26, 30 e 31 dicembre e 1, 6 e 7 gennaio, con la collaborazionedella cooperativa “Ipso Facto”.

Ecco poi per la 37ma volta il Presepe Vivente di Santa Caterina, in particolare nei giorni del 17, 26 e 30 dicembre e 1, 5 e 6 dicembre, organizzato come sempre dalla parrocchia di Santa Caterina d’Alessandria. Dal 24 dicembre al 7 gennaio torna al Chiostro dei Carmelitani anche il concorso Il presepe tra tradizione e attualità, a cura del Cts Osanna. Dal 27 al 29 dicembre infine (ore 9-22) Artigianato al Chiostro, in collaborazione con “Girasole”. Chiuse dal 4 al 7 gennaio a Santa Caterina l’iniziativa “Santa Caterina da amare”, con la Pro loco Santa Caterina e i commercianti della marina. Mercatini, giochi e animazione in programma.

Per le iniziative promosse dal Comune, che comunque ha coordinato i vari protagonisti, il commento degli assessori Ettore Tollemeto e Giulia Puglia:”Abbiamo voluto variegare i contenuti della rassegna, cercando di coinvolgere al massimo i cittadini e le realtà associative del territorio. È una rassegna di cose interessanti, molte delle quali orientate alla solidarietà. La grande novità è la versione invernale di Chiese Aperte, che risponde all’esigenza da più parti sottolineata lo scorso anno, di consentire la fruibilità di questo nostro immenso patrimonio”.

Pubblicità