Nardò – Nasce in città il Centro di iniziativa democratica degli insegnanti, noto in Italia come Cidi. Nei giorni scorsi, infatti, al civico 23 di via Falloppio (nei pressi di via Galatone) è stata inaugurata la sede leccese di quest’associazione che raggruppa insegnanti di tutti gli ordini scolastici e di tutte le discipline, con l’obiettivo di promuovere iniziative di aggiornamento (convegni, seminari, corsi), ricerca didattica, dibattiti, confronti e pubblicazioni varie, per realizzare una scuola culturalmente attrezzata e più vicina agli interessi dei ragazzi.

All’inaugurazione sono intervenuti il professore Giuseppe Bagni, presidente nazionale del Cidi e membro del Consiglio superiore dell’istruzione; le dirigenti scolastiche Raffaella Mancini (presidente del Cidi di Foggia) e Rita Bortone. Ad accogliere gli ospiti la presidente del neonato Cidi di Lecce, l’insegnante Laura Liuzzi.

Per i saluti istituzionali di Comune e Provincia era presente Antonio Tondo, nella doppia veste di consigliere comunale e provinciale. All’incontro hanno partecipato anche diversi dirigenti scolastici del territorio: Gabriella Caggese (Polo I di Nardò), Adele Polo (Polo I di Galatone), Angelo Antonio Destradis (Istituto “Vanoni” di Nardò), Maria Grazia Rizzo (in rappresentanza della dirigente scolastica del liceo “Galileo Galilei” di Nardò Emilia Fracella).

Pubblicità

L’iniziativa è stata organizzata dai membri del Cidi Carmen Carlino, Antonia Benedetta Cuppone, Mariella Greco e Tiziana Liuzzi. Il comitato, si annuncia, ora darà vita “al programma di attività formative e di confronto che caratterizzerà l’attività del Cidi nel territorio di Nardò”.

Pubblicità

Commenta la notizia!