A Nardò una esercitazione da protezione

1225

NARDÒ. “Se sei consapevole dei possibili rischi presenti sul territorio dove vivi, se sai come e dove informarti, se sai come organizzarti per affrontare eventuali momenti di crisi, tu vivi molto più sicuro”. L’opera di sensibilizzazione portata avanti dalla Protezione civile mira al cuore e alla testa di ogni singolo cittadino: dal bambino al nonno, nessuno escluso, tutti devono sapere come comportarsi in una ipotetica situazione di emergenza.
Lo scorso 8 novembre, in piazza “Cesare Battisti”, arricchita dalla presenza dei ragazzi delle scuole, la Protezione civile ha dedicato un’intera mattinata all’informazione per gestire al meglio eventuali situazioni di pericolo. Inoltre, il pubblico ha potuto ammirare da vicino una simulazione di soccorso verticale sulla facciata di Palazzo di Città e gli automezzi utilizzati in caso di incendio e rischio idrogeologico.
«Ci complimentiamo con un organo – ha commentato il sindaco neretino Marcello Risi – che riveste un’importanza assoluta dal 1992, grazie all’opera di splendidi professionisti ma anche volontari. Nella nostra città la Protezione civile è molto attiva e spero nasca nei ragazzi la voglia di far parte di una delle più fulgide strutture d’Italia». A seguire l’intervento dell’assessore Flavio Maglio che ha voluto “ringraziare il nostro braccio destro che sventa le situazioni di pericolo, in particolar modo i frequenti incendi estivi”. Chiosa finale rivolta ai cittadini da parte del presidente dell’organizzazione, Guido Gaetani: «La Protezione civile siamo tutti noi!».