Nardò, dagli emigranti ai migranti

940

decima-festa-migrantiNARDÒ. Una vera e propria occasione per riscoprire le radici neretine. Un appuntamento, quello con la “Festa degli emigranti”, giunto alla decima edizione che ha trascinato in piazza Salandra una buona cornice di pubblico, lo scorso 13 agosto. Dopo la mostra fotografica presso la sede dell’associazione organizzatrice “Emigranti di Nardò”, la proiezione del video a tema e i saluti del presidente Antonio Cavallo, protagonista in prima persona di dieci anni di emigrazione a Stoccarda, lavorando presso le ferrovie. «Vorrei che si tramandasse alle nuove generazioni – ha dichiarato – lo spirito degli emigranti, in particolare degli anni ’60. Cerco di dare continuità all’egregio lavoro dei miei predecessori, Tonino Mariano e Cosimo Bonuso, e mi piacerebbe coinvolgere le scuole per far comprendere ai ragazzi quanto il fenomeno dell’emigrazione ci abbia riguardato da vicino, così come attualmente ci riguarda quello legato all’immigrazione».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!