Minerva si ferma a 60mila Fi ok a Tuglie e Acquarica

1479

stefano minerva votazioni europee 2014 gallipoli (2)

 

GALLIPOLI. Nonostante i 60.827 voti, di cui 26.646 dalla provincia di Lecce, Stefano Minerva (foto), gallipolino originario di Sannicola che da un paio di anni vive a Roma, non ce l’ha fatta a sbarcare a Strasburgo, sede del Parlamento europeo. Il suo risultato è comunque notevole, sostenuto com’è stata la sua candidatura dai Giovani democratici del Sud. Laureando in Giurisprudenza, 28enne, Minerva fa parte della direzione nazionale del Pd e si occupa di Saperi e Mezzogiorno. Lo ricordano molti suoi coetanei come esponente di spicco degli studenti del liceo “Quinto Ennio” di Gallipoli. Grazie anche alla sua presenza il Pd jonico arriva a 36,9% (Fi è al 25,4 e  M5S al 23,8; al 5,2 il Ncd). A Sannicola il Pd supera la media nazionale (42,6) ma anche Parabita (46,5) e Melissano (44,8) si distinguono sull’arco jonico.  Nel paese del sen. Rocco Palese, Acquarica del Capo, Fi arriva al 32.8 (Pd al 27,2 e M5S al 24,4).

Il partito di Berlusconi va alla grande anche a Tuglie, paese di Antonio Gabellone, presidente della Provincia: 31,9 (Pd 31,4 e M5S 22.1) e Seclì (32). Grillini al 30% a Presicce, con buone performance a Racale (27,1), Taurisano (25,1),  Matino (25,4), Ugento (28,8). Il Nuovo centrodestra infine si afferma a Matino (14,3), Casarano (7,9), dove il Pd torna a essere il primo partito (33%, M5S 23, Fi 27,2).  La Lega Nord porta a casa uno dei suoi migliori risultati da queste parti da Presicce: l’1%. Circa l’affluenza, maglia nera a Ugento (appena il 33,7 degli elettori), Alliste (33,97) e Taurisano (31,3).