Melpignano celebra il ritorno alla comunità del Palazzo Marchesale con cinque ore di manifestazioni

1255

Melpignano – Inaugurazione  venerdì 24 luglio a Melpignano per il Palazzo marchesale  De Luca, alla fruizione del paese e di tutto il Salento. Il titolo della cerimonia sintetizza la storia e l’obiettivo: “Anno Domini 1636 – Anno Omnium 2020. Palazzo Marchesale De Luca è Bene comune”.

Alla cerimonia saranno presenti  il presidente della Regione  Michele Emiliano, l’assessore regionale Loredana Capone, il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva. Presenti anche il presidente della Grecìa Salentina Roberto Casaluci, Sergio Blasi e Giuseppe De Donno, ex Sindaci di Melpignano. A fare gli onori di casa ci saranno l’attuale Sindaco Ivan Stomeo e i componenti della sua Amministrazione.

Il programma

Articolato in due parti distinte il programma della giornata: alle 18.30 avrà inizio la cerimonia di inaugurazione in piazza Antonio Avantaggiato con i saluti istituzionali. Alle 19, incontro con Riccardo Iacona (giornalista e conduttore di PresaDiretta – Rai 3), intervistato da Pierpaolo Lala. Nel rispetto dei protocolli di prevenzione per il Covid-19, vi potranno partecipare 400 persone (obbligatorie quindi prenotazione e mascherina).

Alle 21 in via Roma, festa inaugurale del palazzo, con un videomapping che  animerà l’intera facciata del Palazzo (50 x 13 mt), a cura di Roof Videodesign, studio creativo specializzato in contenuti video di alta qualità̀ per concerti dal vivo, teatro, eventi); performance musicale originale di Cesare Dell’Anna.

Visita del Palazzo e del Giardino

Alle 21.15 si apriranno ufficialmente le porte del Palazzo Marchesale e del suo Giardino per l’ingresso del pubblico, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid. Con orario continuato fino alle 00.30 si potranno visitare  gli ambienti interni del palazzo e accedere al suo ricco giardino, accompagnati dalle performance musicali dal vivo di Cesare dell’Anna Trio, Manufunk, Yorker, Rego Suno, Cristina Verardo, GSQ.

Lungo il percorso sarà possibile ammirare  la mostra diffusa del pittore e scultore Francesco Gaetani e le  arti circensi di Dario Cadei (trampoli) e Francesco Quinto (clave e fuocoleria).

Il commento del Sindaco

Il Sindaco Ivan Stomeo così sottolinea l’importanza dell’evento:«Abbiamo restituito dignità e splendore a un bene simbolo per tutta la nostra comunità, con la volontà di farne un attrattore culturale di riferimento per il territorio. In particolare, il palazzo è candidato a essere un grande laboratorio al servizio della filiera delle imprese culturali e creative pugliesi. Una sfida irrinunciabile, in accordo con la storia e le aspirazioni di questa comunità, da sempre impegnata a promuovere cultura e crescita collettiva»

Augurio di rinascita

«In questa fase così difficile e incerta, segnata dai fatti e dalle conseguenze della pandemia da Covid-19, – continua Stomeo – questa inaugurazione sarà una grande festa, un augurio di rinascita e ripartenza. Il Palazzo Marchesale è oggi un bene di tutti (“Omnium”) e aspira a essere un nuovo Bene Comune per la nostra piccola, ma vivace comunità. Perché è parte di un programma di futuro che pone al centro la fiducia relazionale, gli obiettivi comuni, le aspirazioni dei singoli che diventano interesse e ricchezza collettiva”.

Questa inaugurazione è anche “la celebrazione di un lungo e caparbio percorso di riappropriazione nel segno della bellezza e dell’autenticità, immaginato già nei primi anni ’80 e reso possibile a partire dal 1998 con l’acquisizione pubblica del bene (all’epoca proprietà del marchese De Luca) e l’urgente intervento di consolidamento statico”. Per informazioni 375 6041184.