Maxi operazione antidroga dei carabinieri: nella villa di un pregiudicato quasi tre etti di cocaina; nel casolare di un 66enne anche armi e munizioni

A Racale arrestati due giovani

39083

Lecce – Maxi operazione antidroga dei carabinieri con arresti a Lecce, Racale, Cutrofiano e Melpignano. In quest’ultimo paese in carcere è finito il 57enne pregiudicato Luigi Golia che aveva nascosto 292 grammi di cocaina all’interno di una colonnina dell’impianto di irrigazione nella sua villa di campagna. L’uomo aveva con se anche due bilancini di precisione, materiale utile per il confezionamento delle dosi e 1800 euro, in banconote di piccolo taglio, quale presunto provento dell’attività di spaccio.

Con l’operazione denominata “Eyes in the sky”, i militari del Comando provinciale hanno setacciato il territorio anche dall’alto, con un velivolo del sesto Nucleo elicotteri di Bari, due unità cinofile e l’unità speciale cacciatori elitrasportati “Puglia” di Vico del Gargano.

Due gli arresti a Racale dove il 31enne Simone Minutello è stato sorpreso in via Archimede nel cedere tre involucri contenenti nel complesso 0,8 grammi di cocaina alla 28enne Ines Stamerra (nella foto), anche lei dello stesso paese, finita pure lei ai domiciliari per aver violato l’obbligo di soggiornare nel comune di Melissano. La successiva perquisizione nell’abitazione della donna ha poi portato alla luce un bilancino di precisione e 340 euro in contante.

Pubblicità

Oltre otto etti di marijuana in un casolare 

Altro arresto (ai domiciliari) a Cutrofiano dove i militari hanno perquisito il casolare del 66enne Salvatore De Donatis, in contrada Signorella, trovandovi 13 involucri contenenti 861,2 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento delle dosi oltre a 57 grammi di polvere da sparo, ad una bottiglia contenente 1160 piombini per cartucce, una pistola semiautomatica calibro 9×21, marca Zastava, con matricola illegibbile ed il serbatoio completo con sette cartucce corazzate.

 

Pubblicità