Maglie, panchina rossa contro la violenza sulle donne: proposte da “Maje Noscia” e Fidapa

715

Maglie – Una panchina rossa per far riflettere sugli episodi di violenza contro le donne che in questo periodo di lockdown sono notevolmente aumentati. L’associazione Maje Noscia (presieduta da Antonio Refolo) ne vuole fare dono alla città di Maglie perché “la lotta alla violenza sulle donne diventi occasione di riflessione e confronto quotidiano”.

D’altronde è questo il valore del simbolo-contenitore  che nella sua sinteticità rimanda con immediatezza al valore-contenuto.

Idee su dove collocare la panchina

Antonio Refolo, presidente dell’associazione “Maje noscia”

Quelli di Maglie Noscia raccontano così la loro iniziativa: «Qualche giorno fa, ci siamo rivolti a un fornitore magliese di arredi urbani, la ditta Lazzari Srl nella persona dell’avvocato Sergio Lazzari il quale, entusiasta della nostra iniziativa e sposandone i principi e le finalità, si è offerto di donare lui stesso la panchina rossa, simbolo da noi scelto come monito, denuncia e ricordo per tutte le vittime che, purtroppo, non hanno più voce».

Il 10 febbraio hanno informato l’Amministrazione comunale con pec ufficiale chiedendo “un riscontro per organizzare la consegna della panchina e decidere, insieme, la sua più degna collocazione”. In attesa della risposta, su Facebook l’iniziativa ha trovato consensi. Numerosi i suggerimenti circa la collocazione della panchina: la più gettonata è il marciapiede antistante il liceo Capece, qualcuno propone anche piazza Bachelet.

Due proposte

Ernesto Toma
Il Sindaco di Maglie Ernesto Toma

Ora si tratta di scegliere: «Ho ricevuto due proposte di “panchina rossa” – dice il Sindaco Ernesto Toma –, una di Maglie Noscia e l’altra dalla sezione locale della Fidapa. Aspetto indicazioni sulla loro collocazione».

C’è quindi la disponibilità dell’Amministrazione comunale e sarebbe bello che per l’8 marzo Maglie avesse non una, ma due “panchine rosse”. A guardare le cronache di femminicidi di questi giorni pare proprio che ce ne sia bisogno.