Lucugnano (Tricase), parte da Palazzo Comi la valorizzazione del patrimonio immobiliare della Provincia di Lecce

328
Palazzo Comi
Palazzo Comi

Lucugnano (Tricase) – Palazzo Comi sarà la prima tappa del piano di valorizzazione del patrimonio immobiliare e culturale della Provincia di Lecce. È quanto deciso nei giorni scorsi in un incontro, convocato dal presidente Stefano Minerva presso Palazzo Comi, tra i consiglieri provinciali delegati Ippazio Morciano (Patrimonio) e Dina Manti (Politiche culturali e turistiche), dirigenti provinciali interessati e referenti sul territorio.

L’incontro

Ippazio Morciano e Stefano Minerva
Ippazio Morciano e Stefano Minerva

Erano presenti per la Provincia: la vicepresidente Federica Esposito, il consigliere delegato al Bilancio Nunzio Dell’Abate, il direttore generale Giovanni Refolo, il dirigente del Servizio Edilizia e Patrimonio Dario Corsini, i componenti dello staff del presidente Andrea Romano e Andrea Ciardo.

In rappresentanza del territorio c’erano: Michele Turco dell’associazione Tina Lambrini – Casa Comi, l’assessore Nicola Peluso e il consigliere Luigi Giannini del Comune di Tricase, Maurizio Giaccari della Trattoria Jolanda.

Pubblicità

Finalità dell’incontro è stata riportare agli antichi splendori Palazzo Comi, dove si custodiscono biblioteca e documenti di Girolamo Comi, fondatore dell’Accademia e della rivista “L’Albero”, che nel secolo scorso hanno rappresentato il fiore all’occhiello della cultura salentina.

La valorizzazione di Palazzo Comi significa anche possibilità di aprire un dialogo con il territorio e con i cittadini, resi partecipi e sempre più consapevoli del tesoro materiale e immateriale che sono chiamati e custodire e potenziare.

Palazzo Comi a Lucugnano

Palazzo Comi: obiettivi concreti e immediati

“Entro fine settembre si procederà con la presentazione alla Soprintendenza di Lecce di un progetto complessivo di valorizzazione e fruizione dell’immobile, che tenga conto anche e soprattutto dell’ascolto del territorio” dice Ippazio Morciano che sottolinea, inoltre, la necessità di giungere a una soluzione “che veda le istituzioni e i cittadini concorrere alla gestione di un bene comune per renderlo fruibile e riconsegnarlo alla collettività”.

E bisogna procedere velocemente, “senza compromettere la destinazione d’uso attuale dell’immobile”. Per questo, a breve, la Provincia di Lecce incontrerà Regione Puglia e Comune di Tricase per definire i dettagli di quello che sarà l’intero programma.

Dina Manti
Dina Manti

Da parte sua Dina Manti mette in evidenza “l’obiettivo ambizioso di ridare vita ai luoghi della Provincia di Lecce”. “Palazzo Comi – conclude – che grazie a Girolamo Comi è stata la casa di letterati e poeti provenienti da ogni dove, tornerà a essere la casa comune dei cittadini e della cultura. Con il coinvolgimento di Regione Puglia e di tutti gli attori istituzionali e non, riusciremo a dare respiro internazionale alla vocazione culturale e turistica della nostra terra”.

Pubblicità